cerca CERCA
Martedì 16 Agosto 2022
Aggiornato: 00:06
Temi caldi

Siria: leader gruppo militante turco pro-regime ucciso ad Aleppo

24 marzo 2014 | 13.19
LETTURA: 2 minuti

(Aki) - Mihrac Ural, leader del Partito/Fronte turco per la liberazione del popolo (Thkp/C), gruppo militante turco sostenitore del regime siriano di Bashar al-Assad, e' stato ucciso durante uno scontro con i ribelli anti-regime nei pressi di Aleppo. Lo riportano i media di Ankara, spiegando che l'uccisione di Ural risale a ieri. Il Thkp/C e' un'organizzazione terroristica di ispirazione comunista, che era attiva in Turchia negli anni Settanta. Data per sciolta da decenni, la formazione e' tornata a far parlare di se' con la crisi siriana, quando ha preso le parti del regime e, sostengono i media turchi, ha comunciato a collaborare con l'intelligence di Damasco.

Ural e' stato ucciso mentre combatteva nei pressi di Aleppo al fianco del generale Sami Abbas, braccio destro del fratello di Assad, Mahir. Anche Abbas e' stato ucciso nella stessa circostanza, insieme al cugino di Assad, Hilal. Ural era originario della provincia di Hatay, nel sud-est della Turchia, sul confine con la Siria e a lungo rivendicata da Damasco. La sua formazione militante e' conosciuta in Siria come Esercito per la Liberazione di Hatay o Uruba.

Dopo aver scontato un periodo in carcere in Turchia, Ural si era trasferito in Siria negli anni Ottanta ed era nota la sua recente militante tra le file del regime contro i ribelli. Comandava una milizia lealista di circa 2.000 uomini, chiamata Resistenza Siriana, considerata responsabile di un massacro a Banias, nel nord-est della Siria, in cui sono morte 62 persone, tra le quali 14 bambini.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza