cerca CERCA
Mercoledì 18 Maggio 2022
Aggiornato: 16:35
Temi caldi

Siria: miliziani Is gettano gay da un tetto e poi lo uccidono a pugni

30 gennaio 2015 | 11.36
LETTURA: 1 minuti

alternate text

Ennesimo raccapricciante episodio che vede protagonisti i miliziani dello Stato islamico (Is) a Raqqa, la 'capitale' dell'autoproclamato califfato nella Siria settentrionale. I seguaci di Abu Bakr al-Baghdadi hanno 'punito' un uomo accusato di omosessualità lanciandolo dal tetto di un palazzo e poi lo hanno ucciso a pugni perché era sopravvissuto alla caduta.

A documentare l'episodio è stato il sito di attivisti 'Raqqa viene massacrata silenziosamente', che denuncia i crimini dell'Is nella città. Il sito pubblica una foto macabra, diffusa dai jihadisti, che mostra due aguzzini nel momento in cui stanno per lanciare dal palazzo la vittima, che appare di spalle e che sembra bendata.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza