cerca CERCA
Venerdì 28 Gennaio 2022
Aggiornato: 07:20
Temi caldi

Siria: Opac, ispettori sani e salvi stanno tornando alla base

27 maggio 2014 | 12.37
LETTURA: 2 minuti

alternate text

(Aki) - I sei ispettori dell'Opac, l'Organizzazione per la proibizioni delle armi chimiche, e i cinque autisti siriani che sarebbe stati rapiti oggi nella provincia di Hama sono sani e salvi e stanno rientrando nella loro base operativa. Lo rende noto l'Opac in un comunicato. In precedenza il ministero degli Esteri siriano aveva denunciato il sequestro di sei ispettori dell'Opac e di cinque autisti siriani nei pressi del villaggio di Kfr Zaita, dove erano diretti per verificare le accuse di un attacco condotto da Damasco con armi chimiche lo scorso 11 aprile.

Il direttore generale dell'Opac, Ahmet Uzumcu, aveva espresso i suoi timori per l'incolumita' del personale in Siria. ''I nostri ispettori sono in Siria per verificare i fatti in merito alle accuse continue di attacchi condotti con cloro - ha detto in un comunicato - La loro salvezza è la nostra preoccupazione principale e l'imperativo per tutte le parti coinvolte nel conflitto e' di garantire loro un'azione sicura''.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza