cerca CERCA
Martedì 18 Maggio 2021
Aggiornato: 12:23
Temi caldi

Sky, Ibarra si dimette

20 aprile 2021 | 19.38
LETTURA: 4 minuti

A quanto apprende l'Adnkronos lascerà a fine luglio per diventare nuovo Ceo di Engineering

alternate text

Sky Italia, l'amministratore delegato Maximo Ibarra si dimette. Secondo quanto apprende l'Adnkronos lascerà la società a fine luglio, ma avrebbe già comunicato la sua decisione internamente. Lo attende un'altra sfida professionale. Passerà, infatti, a Engineering come nuovo Ceo. "Sono entusiasta di entrare a fare parte di Engineering, il campione italiano della digital transformation e dello sviluppo di soluzioni software e piattaforme proprietarie per il mercato enterprise. Metterò a disposizione le mie competenze non solo in qualità di Ceo, ma anche come imprenditore in partnership con i fondi di investimento coinvolti, per costruire nuove sinergie e rafforzare i livelli di collaborazione".

"Una scelta di visione imprenditoriale che rappresenta una svolta fondamentale nel mio percorso professionale dopo la produttiva esperienza in Sky che lascio più forte e con piani di sviluppo ben definiti. - aggiunge - Sarò impegnato ad accelerare la crescita di Engineering attraverso una strategia industriale volta a cogliere le numerose opportunità in un settore in profonda e costante evoluzione come quello dell’Information Technology, in un momento in cui l'Europa sta per compiere un grande sforzo per la digitalizzazione e l'innovazione".

IBARRA CHI E' - Maximo Ibarra era arrivato alla guida di Sky Italia nel 2019. Laureato in Economia, Ibarra che è nato nel 1968 ha conseguito un Master in Business Administration, un Master in Marketing delle Telecomunicazioni presso l’Insead di Parigi e ha frequentato un corso di General Management presso la London Business School.

All’inizio della sua carriera, nel 1994, ha lavorato in Telecom Italia Mobile come Marketing Analyst e in Omnitel Vodafone, ricoprendo diverse responsabilità e divenendo il Direttore Marketing del segmento Consumer. Successivamente, ha lavorato in qualità di Direttore Commerciale Italia in Dhl International, in Fiat Auto, come vice-president Strategies and Business Development della Business Unit Servizi, e in Benetton Group, a Treviso, come Vp Worldwide Marketing e Comunicazione.

Nel 2004 è entrato in Wind in qualità di Direttore Marketing della telefonia Mobile. Successivamente ha ricoperto il ruolo di Direttore della Business Unit Consumer Mobile e, quindi, quello di Direttore della Business Unit Consumer Mobile e Fisso per poi diventarne Amministratore Delegato e Direttore Generale. È stato anche amministratore delegato di Kpn Azienda leader di Telecomunicazioni in Olanda.

LA LETTERA AI DIPENDENTI - "Maximo Ibarra ha deciso di lasciare Sky per affrontare una nuova sfida professionale e resterà in azienda fino a fine luglio". Sono state queste, secondo quanto apprende l'Adnkronos, le parole del vicepresidente e Ceo Uk e Europe di Sky, Stephen van Rooyen in una lettera inviata dai dipendenti del gruppo in cui comunicata le dimissioni di Ibarra dal suo incarico di ad di Sky Italia.

"Fino all’individuazione di un nuovo amministratore delegato, la cui ricerca è già avviata - spiega van Rooyen-, guiderò il lavoro del leadership team con il prezioso supporto di Karl Holmes, Coo Europe. Nell'ultimo anno non ho potuto passare, come avrei voluto, del tempo in Italia a causa del Covid e non vedo l'ora di esserci più spesso per aiutare la squadra, insieme a Karl, in questa fase di transizione".

Nella lettera van Rooyen ricorda che Ibarra, come Ceo di Sky Italia, "ha impresso un’importante accelerazione al cambiamento dell’azienda, ponendo le basi per un percorso di trasformazione del business e del modello operativo attraverso un approccio socialmente sostenibile. Sotto la sua guida Sky Italia ha lanciato con successo Sky Wifi, il servizio di connessione ultraveloce tra i più performanti del mercato, e ha anche accompagnato le nostre persone attraverso le varie fasi della crisi pandemica, dando sempre priorità alla loro sicurezza".

LA NOTA DI ENGINEERING - L'assemblea degli azionisti di Engineering Ingegneria Informatica, convocata per il 29 aprile prossimo, sarà chiamata ad approvare il bilancio d’esercizio 2020 e a ratificare la nomina di Maximo Ibarra in qualità di designeted Ceo. Lo rende noto il gruppo in una nota.

Paolo Pandozy, presidente e Ceo di Engineering, ha annunciato le sue dimissioni che diventeranno operative con il trasferimento delle deleghe a Ibarra al termine del periodo di affiancamento. Gli azionisti e il cda di Engineering Ingegneria Informatica ringraziano Paolo Pandozy per aver guidato il Gruppo "nella sua costante crescita con competenza e visione in questi decenni portandolo a divenire leader nella trasformazione digitale". Al contempo, si legge nella nota, accolgono Maximo Ibarra "con entusiasmo anche per il duplice ruolo che assumerà".

Maximo Ibarra, infatti, oltre a divenire ceo di Engineering sarà anche partner dei fondi azionisti, Bain Capital e Neuberger Berman avviando così un percorso imprenditoriale. Oltre alla più recente esperienza alla guida di Sky Italia, Maximo Ibarra è stato amministratore delegato di Kpn fino al 2019. Precedentemente aveva ricoperto il ruolo di ceo di Wind Tre. Attualmente è membro del cda di Mediobanca, insegna marketing digitale alla Luiss Guido Carli e guida la task-force Digital Transformation del B20.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza