cerca CERCA
Sabato 03 Dicembre 2022
Aggiornato: 14:29
Temi caldi

Arte in 3D

Tv: Sky porta Firenze nelle sale di tutto il mondo e incassa plauso Franceschini

22 ottobre 2015 | 07.50
LETTURA: 7 minuti

alternate text

Dopo il successo cinematografico internazionale di 'Musei Vaticani 3D', classificatosi come il contenuto d’arte più visto nella storia del cinema nel mondo, distribuito in 60 paesi e 2.000 sale cinematografiche per oltre 225 mila spettatori, Sky 3D porta in 240 sale italiane il 3, 4 e 5 novembre 'Firenze e gli Uffizi 3D/4K – Viaggio nel cuore del Rinascimento', la sua nuova grande produzione, realizzata in collaborazione con Sky Arte HD, Nexo Digital e Magnitudo Film, con il patrocinio del ministero dei Beni culturali e del Turismo e del Comune di Firenze e con il sostegno di Ente Cassa di Risparmio di Firenze.

Il film, in cui la tecnologia di ultima generazione 3D e 4K e le tecniche di modeling e dimensionalizzazione più evolute vengono nuovamente messe al servizio del patrimonio artistico nazionale per valorizzarlo ed esportarlo in tutto il mondo, esordirà in première mondiale nelle sale italiane per essere poi distribuito nei cinema di tutto il mondo da Nexo Digital. Sono 60 ad oggi i paesi in cui è prevista la release cinematografica del film, tra cui Inghilterra, Germania, Francia, Belgio, Olanda, Scandinavia, USA, Canada, Colombia, Messico, Perù, Cile, Corea, Giappone, Australia, Nuova Zelanda, Est Europeo. Durante il periodo delle feste di fine anno il documentario andrà poi in onda sia su Sky 3D che su Sky Arte Hd.

"Questo progetto - ha spiegato l'ad di Sky Italia, Andrea Zappia, durante la presentazione del nuovo doc con una snack preview in 3D al Mibact - rappresenta un buon esempio di sistema televisivo. Sky è il primo investitore in contenuti culturali in Europa. Cerchiamo di portar sempre piu risorse non a caso è nato in Italia Sky Arts Production Hub. Credo che il governo stia facendo molto per semplificare il ciclo produttivo che consente di portare investimenti, la possibilità è enorme perché il mercato chiede sempre di più contenuti di qualità", ha aggiunto.

Incassando i complimenti del ministro: "Questa bellissima iniziativa sulla straordinaria bellezza di Firenze - ha detto Dario Franceschini - fa capire che lavoro infinito si può fare col patrimonio artistico italiano per produrre cinema e fiction da esportare nel mondo. Questa industria va sostenuta, perché attira anche turismo. Spero che altre emittenti prendano esempio da questi prodotti".

Entusiasta anche il sindaco di Firenze Dario Nardella: "Il 3D/4K dà allo spettatore un'emozione totale, io ho avuto la fortuna di vedere il film in anteprima. E' un lavoro made in Italy al 100% -ha sottolineato- dobbiamo sostenere la capacita' dell'Italia di fare innovazione e promuovere se stessa. L'audiovisivo e' un'opportunita' per promuovere le nostre citta' e il nostro Paese", ha aggiunto.

‘Firenze e gli Uffizi 3D/4K’ è un viaggio multidimensionale e multisensoriale nel Rinascimento Fiorentino attraverso le sue bellezze più rappresentative. A parlare sono le opere stesse e lo fanno con tutta la potenza della loro straordinaria bellezza esaltata dalla visione in tre dimensioni.

Gli spettatori saranno coinvolti da una visione con punti di vista inediti e riprese sorprendenti. Il film attraversa i luoghi simbolo del museo a cielo aperto che è la città di Firenze con oltre 10 location museali e 150 opere d’arte mostrate su grande schermo. Dalla Cappella Brancacci (con gli affreschi di Masolino e Masaccio, emblema del passaggio da Medioevo a Rinascimento) al Museo del Bargello che ospita il David di Donatello; da S. Maria del Fiore con le sue sfavillanti vetrate e la Cupola del Brunelleschi a Palazzo Medici; da Piazza della Signoria a Palazzo Vecchio sino alla Galleria dell’Accademia, che custodisce il David di Michelangelo.

Cuore del film è naturalmente la Galleria degli Uffizi: gli spettatori potranno accedere all’interno della Tribuna (luogo visibile al pubblico solo da tre punti esterni) e Antonio Natali (direttore della Galleria dal 2006 al 2015) ci accompagnerà tra le opere con “l’auspicio che si entri agli Uffizi con l’idea di conoscere e non di sbalordire. Conoscere un’opera d’arte vuol dire leggerla come si fa con un testo poetico, come un componimento letterario.”

L’excursus narrativo all’interno della Galleria va da Giotto a Gentile da Fabriano e Piero della Francesca, a Raffaello e Tiziano, dall’Annunciazione di Leonardo al Tondo Doni di Michelangelo, senza tralasciare le opere simbolo quali la Primavera e la Nascita di Venere di Botticelli e lo Scudo di Medusa di Caravaggio, quest’ultima inserita all’interno di un capitolo dedicato alle opere ‘mostruose’ della Galleria, tra cui la Madonna della Arpie di Andrea del Sarto, la Calunnia di Botticelli e Giuditta che decapita Oloferne di Artemisia Gentileschi.

Una perla di Firenze e gli Uffizi 3D/4K sarà costituita dallo svelamento del restauro in corso dell’Adorazione dei Magi di Leonardo, assente dagli Uffizi dal 2011. Il soprintendente dell’Opificio delle Pietre Dure, Marco Ciatti, racconterà i risultati delle analisi e fornirà inediti approfondimenti su elementi comparsi durante il restauro oltre che interessanti dettagli sulle tecniche utilizzate.

Ad arricchire il film, spettacolari immagini aeree della città, realizzate grazie all’utilizzo di un elicottero e un drone e riprese esclusive in luoghi o punti di vista inediti, come la Cupola del Brunelleschi e Piazza della Signoria ripresa all’alba, deserta, in tutta la sua magnificenza. E ancora il David di Michelangelo, con esclusive riprese frontali e da distanza ravvicinata. Ulteriore aspetto inedito del film, che contribuisce all’efficacia ed esclusività della narrazione e dell’esperienza visiva, è rappresentato dalle più evolute tecniche di modeling e dimensionalizzazione che consentono letteralmente di ‘entrare’ nei dipinti e dalle ricostruzioni grafiche 3D della Galleria degli Uffizi e della Cupola del Brunelleschi, quest’ultima a partire dai disegni originali custoditi nel Gabinetto dei Disegni e delle Stampe degli Uffizi .

La narrazione emotiva, ambientata all’interno di un limbo atemporale, sarà affidata a Simon Merrells (attore inglese di formazione teatrale noto al pubblico per l’interpretazione di Crasso nella serie tv Spartacus) che, nel ruolo di Lorenzo il Magnifico, ci condurrà attraverso i ricordi della ‘sua’ Firenze, in un incessante dialogo tra passato e presente. La colonna sonora originale composta sulle immagini del film rappresenta un ulteriore elemento chiave della narrazione.

In occasione dell’uscita al cinema del film, è stata realizzata una collaborazione con il Comune di Firenze e la Galleria degli Uffizi che prevede uno sconto nei cinema italiani che proietteranno il film per chi si presenterà al botteghino col biglietto dei Musei oggetto dell’iniziativa (Uffizi, Palazzo Vecchio, Museo del ‘900, Museo Bardini). Inoltre sorprendenti installazioni multimediali faranno da cornice ad eventi di piazza a tema rinascimentale nelle città di Firenze e Milano.

E se Sky sta gia' girando un nuovo documentario sulle quattro basiliche papali di Roma in coincidenza del Giubileo, il ministro Franceschini, a chi gli chiede quale città candiderebbe ad un prossimo documentaro di Sky, per non essere di parte propone: "Il 27 ottobre annunceremo la capitale della cultura italiana per il 2016: ci sono dieci citta' in lizza. Sky o qualcun altro potrebbe valorizzare la capitale della cultura d'Italia, magari proprio girando un film".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza