cerca CERCA
Domenica 29 Gennaio 2023
Aggiornato: 00:49
Temi caldi

Smart working, Zangrillo: "Sbagliato pensare che non funzioni"

28 novembre 2022 | 09.59
LETTURA: 1 minuti

Il ministro della Pubblica amministrazione: "L'importante è organizzarsi"

alternate text
(Foto Fotogramma)

''È sbagliato'' pensare che lo smart working non funzioni, ''l'importante è organizzarsi. Ma può essere uno strumento molto utile''. Il ministro della Pubblica amministrazione, Paolo Zangrillo, in un'intervista a La stampa, racconta di aver passato il primo mese di governo ''a studiare, con l'obiettivo di dare continuità alle azioni che puntano alla semplificazione e all'innovazione e combattere la falsa narrazione che la pubblica amministrazione sia lenta e ripiegata su sé stessa''.

''Se si vuole far funzionare una organizzazione, bisogna partire dal mettere al centro le persone che ne fanno parte'', secondo il ministro. ''Bisogna investire sui 3,2 milioni di dipendenti pubblici, per renderli consapevoli delle responsabilità e del ruolo che ricoprono, fornendo loro strumenti adeguati anche attraverso una formazione mirata, così da accrescere motivazioni e senso di appartenenza''.

''Sono appena stati firmati i rinnovi di contratti attesi da tempo, che riguardano 2,2 milioni di dipendenti, circa l'85% del personale pubblico'', sottolinea Zangrillo. ''Introducono benefici retributivi importanti, che permettono a sanitari, insegnanti e dipendenti degli enti locali di trascorrere un Natale più sereno, ma innovano anche le regole sulla classificazione professionale e liberalizzano i percorsi di carriere, economici e giuridici, coniugando merito, formazione ed esperienza professionale''.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza