cerca CERCA
Giovedì 29 Settembre 2022
Aggiornato: 11:35
Temi caldi

Comunicato stampa

SNAI – MotoGP: Bagnaia sogna la grande rimonta Pecco a 2,50 è il favorito anche in Austria: segue Quartararo

18 agosto 2022 | 13.00
LETTURA: 2 minuti

Dopo le due vittorie di fila dell’azzurro in Olanda e Gran Bretagna, la lotta per il titolo è più viva che mai. Al Red Bull Ring il torinese parte avanti, con il campione del mondo che segue a 4,00

Milano, 18 agosto 2022 – Il Motomondiale è vivo, e il merito è tutto di Pecco Bagnaia, che con due vittorie di fila in Olanda e in Gran Bretagna ha riaperto una stagione che sembrava chiusa. Domenica si corre in Austria, al Red Bull Ring, e l’azzurro proverà ad accorciare una classifica che lo vede ancora in ritardo di 49 punti rispetto al leader Fabio Quartararo (180 a 131), ma le ultime gare dimostrano come Bagnaia voglia credere a una rimonta clamorosa. Le quote Snai, per il Gp d’Austria, sono dalla sua parte: il terzo successo consecutivo si gioca a 2,50, con Quartararo dietro a 4,00 e Martin terzo favorito a 7,50. Bagnaia, tra l’altro, al Red Bull Ring è già passato davanti a tutti sotto la bandiera a scacchi, nel 2018 nella classe Moto2.

Pole position - Se nella lavagna per la gara comanda Bagnaia, c’è molto più equilibrio nell’offerta per la pole position, con l’italiano e il campione del mondo in carica che partono dalla stessa quota, 3,50, con un terzetto dietro a 7,50 formato da Martin, Vinales e Aleix Espargaró, che nella classifica generale è il primo inseguitore di Quartararo pur avendo vinto una sola gara in tutta la stagione.

Antepost Mondiale - La quota per Bagnaia campione del mondo, che a giugno era crollata fino ad arrivare in doppia cifra, ora è tornata ad abbassarsi. Il principale indiziato a vincere il Motomondiale resta Quartararo a 1,50, ma Pecco a 4,50 ha agganciato Aleix Espargaró, con la promessa di fare di tutto per avvicinarsi ancora alla vetta della classifica e della lavagna.

Ufficio stampa Snaitech

E-mail: ufficio.stampa@snaitech.it

Cell: 348.4963434

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza