cerca CERCA
Domenica 18 Aprile 2021
Aggiornato: 12:29
Temi caldi

SNAI – Qualificazioni mondiali: Italia avanti la Svizzera è la prima rivale

24 marzo 2021 | 14.00
LETTURA: 2 minuti

Piena fiducia negli azzurri: il primo posto nel girone, che garantisce il biglietto per Qatar 2022, è a 1,50. Gli elvetici seguono a 3,25. Da «1» fisso Italia-Irlanda del Nord di domani, a 1,14. Negli altri gironi, nettamente favorite tutte le grandi.

L'incubo Svezia è ormai lontano: a tre anni e 4 mesi da quello 0-0 di San Siro, che ci impedì di volare ai mondiali in Russia, parte la missione azzurra per Qatar 2022. La Nazionale di Mancini, in serie positiva da 22 partite e con una qualificazione per gli Europei ottenuta senza patemi, è la maggiore candidata al primo posto nel suo girone, l'unico piazzamento che garantisce il pass diretto per i mondiali. Un obiettivo che gli analisti di SNAI offrono a bassa quota, 1,50. Attenzione però alla Svizzera (che l'Italia si troverà di fronte anche nella prima fase dei campionati europei): la squadra allenata da Petkovic è stata capace di recente, in Nations League, di inchiodare sul pareggio sia la Spagna che la Germania. La vittoria del girone per gli elvetici è fissata a 3,25. In salita il cammino per Irlanda del Nord, a 15, e Bulgaria, a 20, che possono tentare comunque la scalata al secondo posto, da cui si accede agli spareggi. Ultima in quota, staccatissima, la Lituania a 150.

Belfast 1958, un brutto ricordo - Quanto al debutto di domani sera a Parma, contro l'Irlanda del Nord, pochi i dubbi sulla vittoria azzurra, proposta a 1,14. Il pareggio vale 7 volte la scommessa, il «2» vola a 18. I confronti diretti più recenti risalgono a una decina di anni fa: nell'ambito delle qualificazioni europee, l'Italia pareggiò 0-0 in trasferta e vinse 3-0 in casa, a cavallo tra il 2010 e il 2011. Remotissimo, ma comunque bruciante, il match del 15 gennaio 1958: la sconfitta di Belfast (2-1) impedì agli azzurri di andare ai mondiali di Svezia.

Gli altri gironi - La situazione del Gruppo C, quello dell'Italia, si ripete in quasi tutti i gironi dell'area europea, in ognuno dei quali c'è una netta favorita. Il Portogallo, dato a 1,35, può temere solo la Serbia, a 4,25. La Spagna, a 1,25, non ha quasi avversari, se non la Svezia a 5,25. Sul velluto la Francia che, a 1,22, tiene a distanza l'Ucraina, a 7,00. Netta la preminenza dell'Olanda (1,30) su Turchia e Norvegia (entrambe a 7,00). La Croazia (1,75) è avanti alla Russia (3,15). Missione in teoria facile anche per Inghilterra e Germania. Gli inglesi hanno la quota di qualificazione più bassa in assoluto, 1,18. Durissima quindi per la Polonia, prima rivale, a 5,25. I tedeschi si giocano a 1,20 in un girone che vede come prima antagonista la Romania, a 6,00. In relativo equilibrio solo il Gruppo F, con il duello tra Danimarca (1,85) e Austria (2,50).

Ufficio stampa Snaitech

E-mail: ufficio.stampa@snaitech.it

Cell: 348.4963434

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza