Cerca

Inflazione: Coldiretti, su rialzo pesa effetto Pasqua +1,7% trasporti

spinge acquisto fave calo del 6,2% nei prezzi dei vegetali freschi

ECONOMIA

A spingere al rialzo l'inflazione ha contribuito l'effetto di Pasqua e dei ponti primaverili con 15 milioni di italiani in vacanza ed aumento record dell'1,7% dei prezzi nei trasporti il piu' alto di tutte le componenti mentre calano del 6,2% i prezzi dei vegetali freschi che spingono all'acquisto delle tradizionali fave del primo maggio. E' quanto afferma la Coldiretti nel sottolineare che i dati Istat sull'inflazione nel mese di aprile nel confronto con il 2013 risentono del fatto che la Pasqua lo scorso anno si è festeggiata a fine marzo.


A conferma di una sostanziale sobrietà sulle tavole della Pasqua degli italiani, l'aumento dei prezzi dei prodotti alimentari - sottolinea la Coldiretti - è stato pari allo 0,3%, meno della metà della media generale.

In particolare, rispetto allo scorso anno - continua la Coldiretti - diminuiscono del 2,1% i prezzi del pesce fresco di mare di pescata mentre aumentano del 2,2% le quotazioni della carne ovina e caprina. Da sottolineare infine - continua la Coldiretti - il crollo dei prezzi dei vegetali freschi che sono risultati in flessione del 6,2% per effetto della crisi nei consumi e dell'andamento stagionale che ha favorito la maturazione anticipata. Un fenomeno che ha interessato anche la produzione delle fave che sono maturate in anticipo di oltre due settimane e - conclude la Coldiretti - sono disponibili in grandi quantità per le tavole dei picnic del primo maggio a prezzi variabili tra 1,5 e 2,5 euro al chilo.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.