Cerca

Alitalia: Uilt, non raggiunto quorum, hanno votato solo 3.500 lavoratori

'Accordo inapplicabile a nostri iscritti e sigle non firmatarie'

ECONOMIA

Non è stato raggiunto il quorum per il referendum sui nuovi accordi integrativi del personale di Alitalia che prevedono risparmi sul costo del lavoro per 31 milioni di euro. Ad annunciarlo è il segretario generale aggiunto della Uil Trasporti Marco Veneziani. "Hanno votato 3.500 persone su 13.200 aventi diritto. Alla luce di questo dato, per l'accordo non è applicabile agli iscritti della Uil Trasporti e delle altre sigle non firmatarie delle intese e anche ai non iscritti alle organizzazioni sindacali".


Spicca, in particolare l'astensione, pressochè totale, del personale navigante. Infatti, ha riferito Veneziani, dei 5.400 aventi diritto tra piloti e assistenti di volo non ha votato il 97%. Dei 3.500 voti, 3.000 sono stati i si' e 500 i no. "L'accordo -ha detto ancora Veneziani- è stato bocciato. Con queste intese si è voluto mortificare professionalità presenti in azienda. Ora è necessario tornare al tavolo per fare un nuovo accordo. Noi avevamo già fatto le nostre proposte all'azienda e riconfermiamo la disponibilità a riaprire la trattativa".

E a chi gli chiedeva se il risultato del referendum possa avere ripercussioni in vista della definizione dell'accordo con la compagnia di Abu Dhabi, Veneziani ha precisato che "Etihad non c'entra nulla". "La questione dell'integrativo e dei risparmi risale a prima che cominciasse la trattativa con il vettore arabo ed è una questione posta soltanto dall'azienda" ha concluso.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.