Home . Soldi . Economia . Ast, governo e azienda: avanti a oltranza nella trattativa

Ast, governo e azienda: avanti a oltranza nella trattativa

ECONOMIA
Ast, governo e azienda: avanti a oltranza nella trattativa

(Infophoto)

Il negoziato sulla vertenza Ast prosegue ad oltranza dopo gli ulteriori significativi passi in avanti registrati nel tavolo tra governo, azienda e sindacati, terminato nelle prime ore della mattina. E' quanto annunciano, in una nota congiunta, i ministeri dello Sviluppo Economico e del Lavoro. Nel corso della riunione, presieduta dal ministro dello Sviluppo Economico Federica Guidi e alla quale ha partecipato il sottosegretario al Lavoro Teresa Bellanova, si è deciso, si legge nella nota, di approfondire ulteriormente tutti gli aspetti della trattativa negli incontri già fissati per domani alle ore 9,30 e martedì alle 15.


In una nota anche "Acciai Speciali Terni conferma che l’incontro si è svolto in un clima positivo e, riconoscendo l’impegno delle parti, ribadisce che le negoziazioni vanno avanti a oltranza". Acciai Speciali Terni rileva che "si sta lavorando intensamente per raggiungere un accordo e pertanto conferma la propria adesione ai prossimi appuntamenti già calendarizzati per domani e martedì prossimo presso il Ministero dello Sviluppo Economico, ribadendo il proprio impegno fattivo e collaborativo per la ricerca di soluzioni condivise".

In concomitanza con il rientro delle maestranze al lavoro, Acciai Speciali Terni ricorda che "tutti coloro che fossero interessati - su base volontaria e a fronte di un incentivo all'esodo di euro 80mila lordi - ad aderire alla procedura di mobilità attivata con lettere del 9 ottobre 2014, possono comunicare la propria adesione alla Direzione del Personale".

A intervenire sono anche i sindacati. "Si sono determinate le condizioni per proseguire il confronto su piano industriale, salario e clausola sociale" nella vertenza Ast, affermano in un comunicato le segreterie provinciali di Terni dei sindacati dei metalmeccanici.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.