Home . Soldi . Economia . Terna incontra comunità Valsusa su collegamento elettrico 'Italia-Francia' /Video

Terna incontra comunità Valsusa su collegamento elettrico 'Italia-Francia' /Video

ECONOMIA

Per raccogliere osservazioni e quesiti delle comunità interessate dal passaggio sul proprio territorio di una variante al collegamento 'Italia-Francia', Terna, gestore della rete elettrica nazionale, ha organizzato una consultazione pubblica in Valsusa che interesserà i comuni di Salbertrand (27 maggio), Exilles (28 maggio), Chiomonte (29 maggio), Gravere (9 giugno), Susa (10 giugno) e Bussoleno (11 giugno). Conclusa questa fase, la variante proposta da Terna dovrà essere approvata dai ministeri competenti (Sviluppo economico, Ambiente, Trasporti) e dalla Regione Piemonte.

Il progetto originale di interconnessione, spiega una nota della società, prevedeva il passaggio del cavo esclusivamente lungo l’A32 (Torino- Bardonecchia). A seguito di una disposizione del ministero delle Infrastrutture, per il passaggio del cavo tra i comuni di Bussoleno e Salbertrand, si e' resa necessaria una variante che prevede la realizzazione di nuovi cunicoli nei fornici delle gallerie esistenti, con notevoli difficoltà tecniche nella realizzazione dei lavori. Per questo motivo Terna ha ritenuto meno impattante il passaggio del cavo interrato lungo le strade statali e provinciali che costeggiano i comuni di Salbertrand, Exilles, Gravere Chiomonte, Bussoleno e Susa.

(Adnkronos) - La finalità dell’interconnessione 'Italia-Francia' è creare un collegamento elettrico tra i due Paesi, dalla stazione elettrica di Piossasco (Piemonte) a quella di Grand’Ile (Savoia), per garantire un adeguato approvvigionamento di energia e ridurre drasticamente le congestioni di rete. Il collegamento sarà realizzato con cavo interrato e in corrente continua, che rende trascurabili gli effetti delle emissioni di campi elettromagnetici. L’entrata in funzione della linea incrementerà del 60% la capacità di interscambio di energia tra Italia e Francia, garantendo una maggiore sicurezza di esercizio. Nell’esecuzione dei lavori saranno coinvolte oltre 70 imprese italiane e pi di 500 lavoratori.

Durante le giornate designate per le consultazioni, dalle 11 alle 21, i tecnici di Terna spiegheranno le caratteristiche della variante e le modalità di esecuzione dei lavori, fornendo anche materiale informativo ai partecipanti. I cittadini potranno presentare a Terna domande e osservazioni anche compilando e consegnando un modulo di richiesta. A tutti saranno date risposte e spiegazioni entro 15 giorni. Le persone interessate potranno informarsi sulle caratteristiche della variante al progetto di interconnessione 'Italia–Francia' scaricando la documentazione progettuale da una sezione dedicata sul sito Terna (terna.it).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.