Cerca

Canone Rai pagato 2 volte? Puoi chiedere il rimborso

ECONOMIA
Canone Rai pagato 2 volte? Puoi chiedere il rimborso

Chi nel 2016 non aveva presentato la dichiarazione di addebito su altra utenza, si fosse cioè dimenticato di indicare la presenza di un'altra utenza elettrica per l'addebito del canone, e si era ritrovato, quindi, a pagare un secondo canone Rai, può ancora presentare la domanda di rimborso. E' l'Unione Consumatori a ricordare il chiarimento arrivato dall'Agenzia delle Entrate.


Come confermato dall'Agenzia delle Entrate, infatti, spiegano in una nota i consumatori, si può presentare la richiesta di rimborso, con codice 4 e "data inizio" 1/1/2016 mentre non va, invece, compilato il campo "data fine". In tal caso, la domanda di rimborso equivale alla dichiarazione sostitutiva quadro B dell'anno 2016 e consente di ottenere la restituzione del secondo canone ingiustamente pagato.

Per quanto riguarda le recenti modifiche (provv. dell'Agenzia delle Entrate del 24/2/2017), in particolare l'introduzione nel quadro B del campo “data inizio”, ossia della data dalla quale ricorrono i presupposti, l'associazione invita i consumatori alla massima attenzione. Infatti, se invece di mettere la data 1 gennaio 2017 si inserisce 2 gennaio 2017, andrà pagato il canone semestrale di 45,94 euro.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.