Cerca

Confindustria Giovani: "Flat tax? No grazie"

ECONOMIA
Confindustria Giovani: Flat tax? No grazie

(Fotogramma)

Sì a Jobs act e alla legge Fornero sulle pensioni. "No grazie se insostenibile per i conti pubblici" alla flat tax. Così Alessio Rossi, presidente dei giovani imprenditori di Confindustria, riassume la posizione degli under 40 di viale dell'Astronomia sui punti di maggiore attenzione da parte del governo.


"Il Jobs act ha creato 850mila posti di lavoro in più, e questo per noi è un risultato positivo, un risultato importante", dice ricordando al governo come "non è lo Stato che deve creare lavoro, o reddito, a quello ci pensa l'impresa. Lo Stato deve essere abilitatore di crescita".

E prosegue, tra gli applausi: "La legge Fornero è un mattone della sostenibilità dei conti pubblici: perché non c'è giustizia nell'indebitare la nostra generazione già subissata dal debito". Sulla flat tax conclude: "Non vogliamo pagare meno degli altri, vogliamo essere trattati con equità dal fisco. E se la flat tax è insostenibile per le casse dello Stato diciamo no grazie: ci serve una tassazione giusta non piatta, sostenibile".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.