Privacy, Calabrò: "Grandi aziende devono avvertire utenti su diritti"

ECONOMIA
Privacy, Calabrò: Grandi aziende devono avvertire utenti su diritti

(Fotogramma)

Le grandi aziende su internet che utilizzano i dati personali degli utenti "devono avvertire fin dall'inizio il consumatore dei suoi diritti". Lo dice all'Adnkronos Giovanni Calabrò, direttore generale per la Tutela del consumatore dell'Antitrust, a margine del convegno '2018-2019 Data Protection: un biennio rivoluzionario', organizzato a Roma da Altroconsumo.


L'autorità, ricorda, nei giorni scorsi ha sanzionato Facebook per 10 milioni di euro evidenziando "così il tema della trasparenza nelle informative e il problema che non ci devono essere pratiche commerciali scorrette e aggressive che impongano il trasferimento dei dati da un social network a soggetti terzi pena l'impossibilità di fruire del servizio".

"Tutti noi – continua Calabrò - quando accediamo ai social per la prima volta o successivamente cediamo dei dati nella convinzione che ciò sia obbligatorio. Quindi diamo tutto il nostro patrimonio informativo che spesso viene ceduto a terzi a fronte di un corrispettivo" e questo comporta "un bersagliamento continuo nella vita sui social di ognuno di noi", conclude.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.