Cerca

Mutui, le offerte di febbraio

ECONOMIA
Mutui, le offerte di febbraio

(Fotogramma)

I mutui sono ancora convenienti, ma solo per chi sa scegliere. Accendere un mutuo è una decisione che richiede un'attenta riflessione preventiva: prima di decidere per quale tipo di mutuo optare, se a tasso fisso o a tasso variabile, è necessario prima valutare bene le diverse condizioni proposte e i costi in base alle proprie esigenze. E dopo un lungo periodo di tassi ai minimi storici, il recupero dei valori non deve cogliere impreparati.


Fra le novità di febbraio, sul versante mutui a tasso fisso, ci sono ulteriori variazioni dello spread: UBI Banca lo ha aumentato da 0 a 10 punti base; Banco BPM ha applicato un aumento tra i 15 e i 25 punti base; Webank ha aumentato lo spread di 20 punti base; Crédit Agricole ha variato lo spread da -0,09% a +0,25% con un aumento medio di 8 punti base; CheBanca! ha aumentato lo spread di 20 punti base e Deutsche Bank tra i 10 e i 14 punti base. Infine, Intesa Sanpaolo ha ridotto il TAN di 5 punti base per durate pari o inferiori ai 20 anni.

Anche sul fronte del tasso variabile, ci sono delle variazioni: UBI Banca ha aumentato lo spread da 0 a 10 punti base; Banco BPM ha effettuato un incremento da 0 a 5 punti base; Webank ha applicato un aumento tra i 15 e i 20 punti base; CheBanca! ha aumentato lo spread di 20 punti base e Deutsche Bank tra i 10 e i 14 punti base.

Stipulare un finanziamento richiede sempre un'analisi accurata per scegliere con consapevolezza, orientandosi fra le varie proposte presenti sul mercato. Ma quali sono le migliori offerte di mutuo a tasso fisso e variabile disponibili per questo mese di febbraio? E’ importante valutare l’entità del mutuo da chiedere e quali sono i migliori tassi e le condizioni in base all’importo richiesto. Ecco due simulazioni di acquisto realizzate per AdnKronos da MutuiSupermarket.it:

Simulazione per mutuo a tasso variabile - Mutuo acquisto, tasso variabile a 20 anni per un importo di 140.000 euro su un valore dell'immobile di 280.000 euro, richiesto da un 34enne residente a Roma. I primi 5 istituti che offrono le condizioni migliori, sono Credem (istruttoria in filiale, indice Euribor 3 mesi, Spread 0,65%; TAN 0,34%; rata 603,35 euro, TAEG 0,65%); ING Direct (istruttoria in filiale, indice Euribor 3 mesi, Spread 0,95%; TAN 0,64%; rata 605,25 euro; TAEG 0,73%); IW Bank (istruttoria online; indice Euribor 1 mese; Spread 0,95%; TAN 0,65%; rata 622,23 euro; TAEG 0,75%); Ubi Banca (istruttoria in filiale; Euribor 1 mese; Spread 0,95%; TAN 0,65%; rata 622,23 euro; TAEG 0,79%); Banca Monte dei Paschi di Siena (istruttoria in filiale; indice Euribor 6 mesi; Spread 0,60%; rata 619,18 euro; TAEG 0,79).

Simulazione per mutuo a tasso fisso - Mutuo acquisto, tasso fisso a 20 anni per un importo di 140.000 euro su un valore dell'immobile di 280.000 euro, richiesto da un 34enne residente a Roma. Fra le 5 proposte più convenienti, figurano quelle di Credem (istruttoria in filiale; TAN 1,00%; rata 643,85 euro; TAEG 1,29%); IW Bank (istruttoria online; TAN 1,45% rata 672,35; TAEG 1,56%); UBI Banca (istruttoria in filiale; TAN 1,45%; rata 672,35 euro; TAEG 1,62%); Crédit agricole – Cariparma (istruttoria in filiale, TAN 1,53%; 677,50 euro; TAEG 1,64%); Banco di Sardegna (istruttoria in filiale; TAN 1,58; rata 680,73 euro; TAEG 1,79%).



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.