Accordo Ue su riforma copyright

ECONOMIA
Accordo Ue su riforma copyright

(Xinhua)

Accordo tra il Parlamento Europeo e il Consiglio sulla riforma delle regole sul copyright. L'intesa su uno dei dossier legislativi più combattuti di fine legislatura prevede che i collegamenti ipertestuali agli articoli giornalistici, accompagnati da "parole singole o estratti molto brevi" possano essere condivisi liberamente e che le piattaforme digitali delle start up siano soggette ad obblighi minori rispetto ai colossi del Web.


L'accordo, secondo il Parlamento, "mira ad aumentare le chance dei detentori dei diritti d'autore, in particolare musicisti, artisti e scrittori, come pure gli editori di giornali, affinché negozino accordi di remunerazione più vantaggiosi per l'uso dei loro contenuti da parte delle piattaforme Internet".

Per il relatore Axel Voss (Ppe, Germania) l'accordo "è un passo importante per correggere una situazione che ha consentito a un pugno di società di guadagnare enormi somme di denaro, senza remunerare adeguatamente le migliaia di creativi e di giornalisti dal cui lavoro dipendono". Ora l'accordo dovrà essere approvato dai rappresentanti del Consiglio e dalla plenaria del Parlamento Europeo.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.