Coca-Cola Hbc Italia sale in cattedra, masterclass #YouthEmpowered

ECONOMIA
Coca-Cola Hbc Italia sale in cattedra, masterclass #YouthEmpowered

Coca-Cola Hbc Italia sale in cattedra e con l'avvio delle Masterclass #YouthEmpowered si rivolge agli studenti delle scuole superiori. Il programma che supporta i ragazzi tra i 16 e i 30 anni nel passaggio tra scuola e mondo del lavoro si lega per il secondo anno di fila a Junior Achievement Italia, organizzazione non profit dedicata all'educazione economico-imprenditoriale nelle scuole.


Le Masterclass #YouthEmpowered, rivolte all'ultimo triennio della scuola superiore sono un ciclo di eventi organizzati presso la sede aziendale di Sesto San Giovanni, alle porte di Milano, ciascuno focalizzato su uno specifico settore, dalla comunicazione all'information technology, dal marketing al finance, durante i quali i manager raccontano le loro competenze. Il bilancio dei primi due anni di vita del progetto #YouthEmpowered è "molto positivo: 23.000 sono stati i ragazzi coinvolti nei corsi e workshop" lungo la Penisola, spiega Giangiacomo Pierini, direttore relazioni istituzionali e comunicazione di Coca-Cola Hbc Italia.

"In Junior Achievement - aggiunge - abbiamo trovato un partner d'eccellenza e siamo orgogliosi di proseguire insieme questo ambizioso percorso di educazione imprenditoriale delle giovani generazioni". I docenti interessati possono iscrivere le classi alle tappe del 20 marzo, 10 aprile e 8 maggio accedendo al form online masterclass-youthempowered. Il progetto dà la possibilità "di svolgere un percorso di imprenditorialità, anche con attenzione all'orientamento", sottolinea Miriam Cresta amministratore delegato di Junior Achievement Italia. "Si tratta di un aspetto fondamentale perché quando si crea intraprendenza nei ragazzi si sviluppa la loro potenzialità ed è quindi scontato poi pensare anche a quello che sarà il loro futuro ed avere quindi delle aziende come riferimenti verso cui orientarsi", evidenzia.

L'iniziativa nasce dall'esigenza di tagliare il divario tra domanda e offerta di lavoro che è in continua crescita: il 25% delle aziende, secondo dati Unioncamere, fatica a trovare i profili allineati alle proprie esigenze e quasi la metà delle volte accade per mancanza delle abilità richieste. "Non c'è ancora un grande rapporto - sottolinea Pierini - tra mondo della scuola e mondo delle imprese. Ci sono tanti tentativi, tante organizzazioni che stanno lavorando in questa direzione, ma dipende molto anche da dove si vive, che occasioni si hanno. Le imprese hanno una responsabilità in questo: devono aprirsi, raccontarsi e sono più credibili e reali se lo fanno attraverso le persone che raccontano di sé".

Dalla spiegazione di come si scrive un curriculum, ai trucchi per affrontare un colloquio, fino al contatto diretto con i manager, la partnership tra Coca-Cola Hbc Italia e Junior Achievement coinvolge in due anni 16mila studenti in tutta Italia. "I progetti portati avanti con Coca-Cola Hbc Italia sono tasselli fondamentali per costruire un’offerta di qualità per la scuola italiana, perché sperimentano un modello di orientamento realmente innovativo, che combina didattica digitale e presenziale. L'impegno nel coinvolgere tanti e diversi territori e nel raggiungere il maggior numero di studenti possibile dimostra un’attenzione concreta nel potenziare le capacità dei giovani e delle comunità in cui vivono", è il messaggio di Antonio Perdichizzi, presidente di Junior Achievement Italia.

L’impatto generato da Coca-Cola Hbc Italia nel portare l’educazione imprenditoriale e l’orientamento al lavoro a migliaia di giovani è stato riconosciuto con il JA Impact Award 2018, premio assegnato da JA Italia per la sensibilità e flessibilità dimostrata nell’implementare la progettualità comune nelle scuole, superando il target e gli obiettivi iniziali a favore della maggiore inclusione possibile di studenti e territori.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.