Cerca

Bonus rottamazione per moto

ECONOMIA
Bonus rottamazione per moto

(FOTOGRAMMA/IPA)

Ecobonus e Ecotassa sono operativi dal 1° marzo e fino al 31 dicembre 2021. Con la risoluzione n. 32/E del 28 febbraio (LEGGI), l’Agenzia delle Entrate fornisce i primi chiarimenti sulle due misure e sulle modalità applicative delle disposizioni introdotte dalla legge di bilancio 2019 (articolo 1, commi da 1031 a 1047 e da 1057 a 1064, legge 145/2018) riguardanti "incentivi per l’acquisto di veicoli a basso impatto ambientale e sulla tassazione progressiva per chi, al contrario, compra quelli più inquinanti, con emissioni superiori a 160 CO2 g/km. Agevolazioni anche per ciclomotori e motocicli 'puliti', ma solo in caso di contestuale rottamazione di quelli più inquinanti" ricorda 'Fisco Oggi', portale telematico dell'Agenzia.


In particolare, per le due ruote è "previsto il riconoscimento - sotto forma di sconto sul prezzo di acquisto da parte del venditore - di un contributo pari al 30%, fino a un massimo di 3mila euro, nel caso di consegna per la rottamazione di un veicolo appartenente alle categorie Euro 0, Euro 1 o Euro 2. Il bonus, non cumulabile con altri incentivi di carattere nazionale, verrà successivamente rimborsato al venditore dalle imprese costruttrici o importatrici del veicolo, che poi recuperano la somma sotto forma di credito d’imposta".

COSA FARE - Per avere il contributo, si legge ancora, "sono previsti l’obbligo di demolizione del veicolo usato, la richiesta di cancellazione allo sportello telematico dell’automobilista e il divieto di reimmettere in circolazione i veicoli usati". Inoltre, viene ricordato, "la norma prevede specifici obblighi di conservazione dei documenti da parte delle imprese costruttrici o importatrici. Fino al 31 dicembre del quinto anno successivo a quello in cui è stata emessa la fattura di vendita, sono tenute a conservare: copia della fattura di vendita e dell’atto di acquisto; copia del libretto e della carta di circolazione e del foglio complementare o del certificato di proprietà del veicolo usato; certificato di proprietà relativo alla cancellazione per demolizione, in originale, rilasciato dallo sportello telematico dell’automobilista".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.