Cerca

Brexit, Ryanair corre ai ripari

ECONOMIA
Brexit, Ryanair corre ai ripari

(Fotogramma /Ipa)

Ryanair prende precauzioni sul fronte della manutenzione in caso di no deal sulla Brexit. La compagnia low cost irlandese, infatti, ha deciso di spostare alcuni pezzi di ricambio dal magazzino centrale in Gran Bretagna anche in altri siti dell'Unione europea. Come spiega all'agenzia tedesca Dpa Karsten Muehlenfeld, responsabile della manutenzione e dell'ingegneria di Ryanair, l'uscita senza accordo del Regno Unito dalla Ue renderebbe più difficile il movimento di parti di ricambio a causa delle restrizioni doganali. "Ci preoccupa il fatto che potrebbe essere necessario più tempo per ottenere pezzi di ricambio negli aeroporti in cui ne abbiamo bisogno dal magazzino centrale di Stansted", spiega il manager.


Il numero uno di Ryanair, Michael O'Leary, è un critico esplicito della Brexit, anche se sostiene che la compagnia che è registrata nell'Ue e non in Gran Bretagna, non subirà le stesse conseguenze di alcune compagnie aeree britanniche.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.