Cerca

Festival dell'Ambiente e della sostenbilità, al via la prima edizione

ECONOMIA
Festival dell'Ambiente e della sostenbilità, al via la prima edizione

Locandina della prima edizione del Festival dell'Ambiente e Sostenibilità

La prima edizione del Festival dell’Ambiente e della sostenibilità si terrà da domani 9 aprile fino al 14 al Teatro Verdi e il suo bistrot Posto Unico. La manifestazione è sostenuta dall'Ente Regionale per i Servizi all’Agricoltura e alle Foreste (Ersaf), con il patrocinio del Municipio 9.


L’iniziativa nasce da un’idea della giovane Impresa Sociale Est – Educazione Sostenibilità Territorio, allo scopo di creare un appuntamento fisso in cui varie realtà operanti nei settori inerenti all’ambiente si incontrano e si aprono alla cittadinanza, proseguendo nel compito di sensibilizzare le persone ai problemi legati alla attuale crisi ambientale e alla necessità di una rapida transizione verso la sostenibilità. Il Festival è articolato in sei giornate, in cui si susseguono incontri e conferenze scientifiche, spettacoli teatrali e proiezioni di documentari, laboratori e attività per tutte le età.

"Viaggi e Sinestesia", ad esempio, è una performance/spettacolo (in scena il 9 aprile) che unisce l’arte figurativa e la musica. Il 10 ha luogo la Conferenza Green City Italia, sul tema della rigenerazione urbana e riqualificazione ecologica delle periferie. L'11 il workshop “formarsi per formare”, rivolto agli studenti delle università milanesi con l’obiettivo di fornire conoscenze e strumenti per comunicare l’urgenza di un’azione contro la crisi ambientale. L’attività è curata della cooperativa Est e delle organizzazioni Climate Reality Project e Gruppo Jobel. La sera “Smartalk” del Gruppo Jobel per far conoscere e diffondere i 17 Obiettivi dello Sviluppo Sostenibile (SDGs), definiti dalle Nazioni Unite nell’Agenda 2030.

E poi c'è il Laboratorio a cura di Egea Milano sulle diseguaglianze sociali, la mostra fotografica “Recycle” di Didier Ruef, svizzero di fama internazionale. In occasione del Festival il Teatro del Buratto presenta la sua nuova produzione teatrale, intitolata "2030 Ultima chance", una conferenza-spettacolo sui temi della crisi ambientale, presentata in anteprima nazionale sabato 13 alle 20.30 al Teatro Verdi.

Protagonista è il diplomatico italiano e coordinatore per l’eco-sostenibilità della Cooperazione allo Sviluppo, Grammenos Mastrojeni, attualmente capo ufficio stampa del ministero degli Esteri. Mastrojeni è anche coordinatore per l’Ambiente e la Scienza della Cooperazione allo Sviluppo, nonché autore di numerose pubblicazioni, da anni impegnato nella sensibilizzazione verso i temi della crisi ambientale.

Lo spettacolo, nato dalla collaborazione con l’Impresa Sociale Est e lo storico e illustratore Amedeo Punelli, unisce l’approccio profondamente scientifico con le nuove tecnologie, l’animazione e il teatro.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.