Cerca

'Premio Mario Unnia' per le aziende promotrici di talenti

ECONOMIA
'Premio Mario Unnia' per le aziende promotrici di talenti

Immagine di archivio (Fotolia)

Un riconoscimento alle aziende capaci di visione e sviluppo del proprio talento, che si dimostrano capaci, pur in un contesto economico, finanziario e tecnologico in continua evoluzione, di perseguire modelli di crescita sostenibile, creando valore per il territorio e per il Paese e valorizzando i giovani talenti e le Risorse Umane. Al via la terza edizione del ‘Premio Mario Unnia - Talento & impresa’, dedicato al noto studioso d'impresa ma anche sociologo e politologo, presentato oggi a Milano presso la sede di Bper Banca, main partner dell’iniziativa.


Il 'Premio Mario Unnia' si rivolge a quelle realtà imprenditoriali che sono fondamentali nella crescita del Paese, come spiegato da Simone del Bianco, presidente Bdo Italia, ideatore e promotore del concorso: "È un premio che riguarda il talento. Noi abbiamo la fortuna di incontrare e premiare società talentuose e la storia di questo concorso ha dimostrato che effettivamente il talento fa la differenza. Crediamo inoltre che spingere su questi argomenti faccia bene all'economia italiana poiché le Pmi sono fondamentali nel nostro tessuto industriale. Come Bdo cerchiamo piccole aziende o startup che dimostrano nei loro settori di avere talento e le aiutiamo a farsi notare in un mercato estremamente competitivo esaltandone le capacità e i prodotti che offrono".

La partecipazione al concorso è gratuita ed è possibile iscriversi online fino al 31 maggio 2019 accedendo al sito www.bdo.it, "Premio Mario Unnia". La presentazione è stata anche l'occasione per illustrare i dati dell'osservatorio sul mercato Aim Italia (il mercato gestito dalla Borsa Italiana dedicato alle Pmi) curato da Bdo e spiegare le strategie di supporto all’accesso al mercato dei capitali con particolare riferimento al segmento Aim e ai processi di quotazione seguiti da Bdo e Bper Banca. I dati presentati dimostrano che l'accesso al mercato dei capitali sostiene la crescita delle imprese italiane. Con questa scelta le aziende possono beneficiare dei supporti finanziari necessari ad accompagnare piani di crescita dimensionale e internazionali.

Stefano Taglioli responsabile team investment banking di Bper Banca ha spiegato come sia cambiato negli anni questo approccio ai mercati da parte delle piccole realtà imprenditoriali: "Il nostro team segue le quotazione in borsa su Aim, abbiamo una grande esperienza con circa 40 processi di quotazione portati a termine dal 2008 e di fatto siamo il team che ha seguito più operazioni in questo ambito. L'aspetto più importante è che la quotazione non è più un tabù per tanti imprenditori, ma diventa un obiettivo, un’ipotesi: cosa che fino a dieci anni fa non era neanche nei 'radar'. Ora si tratta di portare sul mercato i più meritevoli in modo che diventino un esempio e possano attrarre altri investitori stabili dedicati alle pmi".

Il compito di Bper è molto chiaro nel rapporto con le aziende, come racconta Davide Vellani, responsabile della direzione imprese e corporate finance di Bper Banca: "Le imprese devono riuscire in questo contesto di mercato sempre più difficile, a riconfigurare la loro richiesta. Non può essere soltanto il settore bancario l'occasione che può sostenere la crescita, ma bisogna accedere ad altri strumenti. È evidente come la quotazione possa consentire un'accelerazione alla crescita che può aiutare le imprese a combattere meglio la concorrenza ed essere sul mercato con un posizionamento diverso rispetto a quello precedente. La nostra necessità - prosegue - è quella di accompagnare le imprese in questo percorso. Un percorso che è una sorta di palestra che illustra i benefici e i compiti che vanno assolti. Uno di questi è la maggiore trasparenza nella comunicazione, perché rappresenta una parte importante sia nella storia dell'impresa sia sui piani di sviluppo e su questo la banca può dare un contributo importante".

La quotazione su Aim Italia costituirà inoltre uno degli sbocchi della strategia di crescita delle imprese che il 'Premio Mario Unnia - Talento & Impresa' selezionerà e premierà con la categoria "Verso Piazza Affari", dedicata alle aziende con potenzialità di apertura del capitale.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.