Cerca

Più beneficiari del reddito di cittadinanza nel 2020

ECONOMIA
Più beneficiari del reddito di cittadinanza nel 2020

Tra le misure che il Governo potrebbe inserire nella prossima Legge di Bilancio - per la quale le discussioni riprenderanno dopo l’estate - ci potrebbe essere l’allargamento della platea dei beneficiari del reddito di cittadinanza.


Secondo i dati appena forniti dal Presidente dell’Inps Pasquale Tridico, al 20 giugno risultano essere 1.344.923 le domande presentate, di cui solo 839.794 hanno avuto esito favorevole. I numeri sono destinati a crescere, con una previsione di 1,4 milioni di famiglie beneficiarie del reddito di cittadinanza alla fine del 2019.

Complessivamente il costo dovrebbe essere di 3,8 miliardi di euro, per un risparmio di circa 2 milioni rispetto a quanto preventivato inizialmente (con la Legge di Bilancio 2019 erano stati stanziati 5,6 miliardi).

Visti i risparmi si potrebbe pensare di aumentare la platea dei beneficiari del reddito di cittadinanza. Un’ipotesi molto concreta secondo le previsioni di Prometeia (società di consulenza e ricerca economica), la quale ha parlato di un possibile incremento della soglia ISEE attualmente prevista per il riconoscimento del reddito di cittadinanza.

Nel dettaglio, se oggi per fare domanda bisogna avere un ISEE al di sotto della soglia di 9.360,00€, nel 2020 il limite di reddito potrebbe essere aumentato fino a 10.800,00€.

Dati alla mano, ciò vorrebbe dire che circa 400 mila famiglie oggi escluse potrebbero accedere al beneficio. Il tutto avrebbe un costo di 3,1 miliardi di euro, con le risorse che dovranno essere stanziate dalla Legge di Bilancio 2020, nella quale si parlerà anche di Flat Tax, oltre all’aumento dell’IVA che potrebbe portare ad un incremento di 2 punti percentuali per le sole aliquote ridotte.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.