Cerca

Cdp, in 2019 mobilitate risorse per 34,6 mld a supporto economia Paese

ECONOMIA
Cdp, in 2019 mobilitate risorse per 34,6 mld a supporto economia Paese

(Fotogramma)

Nel corso del 2019 il gruppo Cdp ha mobilitato risorse per 34,6 miliardi di euro. Lo rende noto il gruppo in un comunicato. Cdp Spa ha mobilitato risorse pari a pari a 21,4 miliardi ed in crescita rispetto al 2018 (+30% circa).


Per il supporto alle Imprese, attraverso finanziamenti, investimenti e garanzie offerti dal gruppo, nel 2019 sono stati mobilitati circa 24,9 mld di euro, con oltre 20mila aziende servite. Il 2019 ha visto lo sviluppo della rete territoriale operativa: per rafforzare il supporto a imprese e Pa sul territorio sono state aperte le prime sedi con offerta integrata delle società del gruppo a Verona, Genova e Napoli, oltre ai primi Corner 'Spazio Cdp' presso le sedi delle fondazioni bancarie a Cagliari e Sassari.

E’ stata lanciata 'Officina Italia', il focus group permanente formato da circa 150 imprese rappresentative del tessuto imprenditoriale italiano, per intercettare le esigenze delle aziende e identificare le soluzioni più adeguate, e altre iniziative di confronto su tutto il territorio nazionale (Spazio Imprese). Inoltre, è stata migliorata l’offerta verso le imprese, a partire dal primo catalogo prodotti integrato di gruppo ed è stato rivisto il modello di servizio, attraverso la creazione di un’unica interfaccia commerciale in Cdp quale punto di accesso per tutte le soluzioni del Gruppo dedicate al segmento delle grandi imprese.

E’ stato incrementato il numero di operazioni di finanziamento diretto verso le imprese a sostegno di crescita e innovazione (+90% rispetto al 2018), con un supporto ad un sempre più ampio portafoglio di imprese, non solo grandi. L’attività a supporto del mondo produttivo si è estesa anche alle filiere attraverso la sottoscrizione di specifici accordi: con Leonardo nel settore Difesa e Aerospazio, con Coldiretti e Filiera Italia nell’Agroalimentare e con Fincantieri, Saipem e Ansaldo Energia per la filiera dell’Ingegneria.

L’attenzione alla crescita delle pmi ha permesso di sviluppare nuovi strumenti di finanza alternativa, come i Basket Bond. Ne sono stati lanciati due nel corso del 2019: 'Export Basket Bond Programme' per 500 mln di euro per l’internazionalizzazione delle imprese e 'Elite Basket Bond Lombardia' per 100 mln di euro per la crescita delle imprese della regione al fine di finanziare i piani di sviluppo in Italia e all’estero delle imprese lombarde. Per favorire la concessione di liquidità alle imprese del Mezzogiorno, è stato sottoscritto un finanziamento da 500 mln di euro in favore di una banca italiana che utilizzerà la provvista per concedere prestiti alle imprese fino a 3.000 dipendenti operanti nell’area.

In favore del settore Infrastrutture, Pa e Territorio sono stati mobilitati 9,3 miliardi di euro. Finanziati oltre 1.200 enti ed ampliate le modalità d’intervento a supporto delle infrastrutture. È stato ampliato il sostegno alle infrastrutture con l’introduzione di una nuova unità di Advisory alla Pa, finalizzata al supporto tecnico - amministrativo e finanziario per la programmazione e progettazione delle opere.

Nel corso del 2019, Cdp ha firmato protocolli attuativi con Regioni, Province e Comuni interessati a tale assistenza principalmente in ambito di edilizia scolastica, sanitaria e trasporti. È stata altresì introdotta l’attività di Promozione di iniziative strategiche (in ambito energia, ambiente, digitale e sociale), anche mediante accordi/partnership con operatori di mercato, con l’obiettivo di favorire e accelerare lo sviluppo di infrastrutture e servizi sul territorio.

Nel corso dell’anno, anche in collaborazione con società partecipate, sono stati avviati numerosi progetti relativi alla sostenibilità e all’economia circolare, tra cui lo sviluppo di impianti per la produzione di combustibili a partire dal trattamento della frazione organica dei rifiuti solidi urbani e di energia da fonti rinnovabili e da moto ondoso; è stato inoltre sottoscritto un contratto di sponsorizzazione per favorire la costituzione della Scuola Italiana di Ospitalità, finalizzata a sostenere la competitività e l'innovazione delle aziende del turismo e dell' hospitality in Italia.

Inoltre, il supporto alle amministrazioni locali ha riguardato ulteriori iniziative tra cui le anticipazioni di liquidità, che hanno permesso di accelerare i pagamenti dei debiti alle imprese fornitrici (con un miglioramento di 21 giorni, pari al - 35%, nei tempi medi ponderati di pag amento delle fatture ricevute nel 1° semestre 2019 1 ); il lancio del nuovo prodotto Prestito Investimenti Conto Termico rivolto agli enti locali per favorire la realizzazione di interventi di efficientamento energetico sul territorio anticipando le risorse messe a disposizione dal Gse; l’introduzione di prestiti finalizzati alla conversione di mutui esistenti, che hanno permesso alle regioni che hanno aderito nel 2019 di risparmiare circa 70 mln di euro in termini di minori interessi corrisposti durante il periodo di ammortamento; l’attivazione di un programma di rinegoziazione di prestiti che ha permesso di risparmiare ai Comuni aderenti, capoluogo di Regione o sede di area metropolitana, circa 400 mln di euro fino al 2023.

Per il supporto alla Cooperazione internazionale allo sviluppo, Cdp ha mobilitato nel 2019 oltre 400 milioni di euro, facendo leva per la prima volta anche su risorse proprie. Cdp ha operato in sintonia con le direttive della politica estera nazionale mediante interventi in Paesi in Via di Sviluppo e nelle economie emergenti, nel quadro dei Sustainable Development Goals definiti dall’Agenda 2030 e con un’attenzione allo sviluppo di nuovi mercati strategici.

Nel corso del 2019 il gruppo Cdp ha inoltre avviato la riorganizzazione del portafoglio delle partecipazioni strategiche, come previsto dal Piano industriale. Sono stati perfezionati i trasferimenti di Fincantieri e Saipem in Cdp Industria. A supporto dei campioni nazionali, tramite operazioni di sistema, è stato inoltre perfezionato l’investimento in Salini Impregilo nell’ambito del cosiddetto Progetto Italia, volto al consolidamento e allo sviluppo di un settore fondamentale per il Paese attraverso l’aggregazione di più operatori presenti sul mercato. Ed è stata acquistata un’ulteriore quota di partecipazione nel capitale di Telecom Italia (ad oggi pari al 9,9%)con l’obiettivo di rafforzare il sostegno al percorso di creazione di valore avviato dalla società in un settore di primario interesse per il Paese.

Inoltre, è stata acquisita la maggioranza di Cdp Venture Capital Sgr – Fondo Nazionale Innovazione (già Invitalia Ventures Sgr), finalizzata al rafforzamento dell’intervento di Cdp nel venture capital con una dotazione fino a 1 mld di euro. Cdp è diventata azionista di maggioranza del Fondo italiano d’Investimento Sgr per continuare lo sviluppo nel private equity e nel private debt. In quest’ultimo ambito si è incrementata considerevolmente la dotazione dei Fondi Innovazione & Sviluppo e Tech Growth e si è dato commitment come cornerstone investor nel nuovo Fondo di Fondi di Private Equity Italia.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.