Cerca

Coronavirus, Vincenzo Boccia: "Liquidità di breve e debito a 30 anni per imprese"

ECONOMIA
Coronavirus, Vincenzo Boccia: Liquidità di breve e debito a 30 anni per imprese

Fotogramma /Ipa

"Alle imprese servono due fasi. La prima è avere quella cosiddetta liquidità di breve per la loro sopravvivenza economica in modo tale da poter ripartire. La seconda è trasformare questa liquidità a breve in un debito a 30 anni. Il punto essenziale è la tempestività nell'azione e non solo nell'individuazione di provvedimenti e strumenti. Quanto alle risorse la loro quantificazione è in funzione della durata dell'emergenza". Ad affermarlo, in un'intervista a 'La Stampa', è il presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia.


Boccia si dice "irremovibile" per quanto riguarda la sicurezza nei luoghi di lavoro. "Questa non è messa in discussione. Va garantita e proprio per questo occorre ritornare a una progressiva normalità nel rispetto di tutte le precauzioni che le autorità sanitarie indicano e vorranno indicare in modo da non portare alla paralisi il sistema delle imprese italiane. La priorità - aggiunge - è la salute e come elemento complementare la difesa dei posti di lavoro".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.