Cerca

Coronavirus, Federfarma: "Su speculazioni mascherine non faremo sconti"

ECONOMIA
Coronavirus, Federfarma: Su speculazioni mascherine non faremo sconti

Immagine di repertorio (Fotogramma)

In merito alle possibili speculazioni sui prezzi delle mascherine "ci siamo mossi in maniera ferma, abbiamo chiesto a tutte le nostre associazioni regionali e provinciali di evidenziare se ci fossero fenomeni distorsivi del mercato. Ma se il prezzo di acquisto è alto, è chiaro che il farmacista venderà a un prezzo più alto seppure con il minimo ricarico. Siamo molto attenti su questo, i casi distorsivi da parte delle farmacie si contano sulle dita di una mano, ma Federfarma si costituirà parte civile nei provvedimenti che saranno presi nei confronti di questi colleghi. Non faremo sconti, non abbiamo nessuna intenzione di farlo". Così Roberto Tobia, segretario nazionale Federfarma, ospite di 24 Mattino su Radio24.


Qual è il prezzo giusto per una mascherina "lo abbiamo chiesto in termini di ricarico alle autorità competenti. Purtroppo - continua Tobia - non possiamo andare contro le norme del libero mercato ma per una questione morale il nostro consiglio è quello di operare il minimo ricarico".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.