Cerca

Contributi sospesi per Covid, le novità

ECONOMIA
Contributi sospesi per Covid, le novità

(Fotogramma)

I contributi previdenziali e assistenziali, come anche i premi dell’assicurazione obbligatoria, sono stati sospesi per il Covid e precisamente per i mesi di marzo, aprile e maggio 2020.


La sospensione dei versamenti è stata introdotta dal decreto Cura Italia e prorogata dai decreti Liquidità e Rilancio, ma ora i titolari di partita IVA, artigiani e commercianti, devono provvedere al pagamento.

INPS in un recente messaggio del 14 settembre, il numero 3331, ha informato inoltre circa una nuova scadenza per l’istanza -come sottolinea money.it- da inoltrare all’Istituto con cui si comunica la rateizzazione delle somme sospese da versare. Sempre INPS nel messaggio del 20 luglio, il n. 2871 aveva indicato il 16 settembre come data per il pagamento dei contributi sospesi; la stessa data è stata ripresa poi dal decreto Agosto n.104/2020 all’articolo 97.

Il testo del nuovo decreto stabilisce che i versamenti dei contributi sospesi per Covid possono essere effettuati, senza applicazione di sanzioni e interessi, per un importo pari al 50% delle somme oggetto di sospensione e il pagamento può avvenire in un’unica soluzione, con la scadenza del 16 settembre o con la rateizzazione in quattro rate mensili la prima delle quali deve essere stata pagata sempre entro quella data. La parte restante, l’altro 50% dei contributi sospesi, può essere invece versata in 24 rate mensili la prima delle quali dovuta entro il 16 gennaio 2021.

La data del 16 settembre era anche stata inizialmente scelta per l’invio dell’istanza a INPS con la comunicazione di adesione alla sospensione dei contributi per Covid, salvo poi prorogarla al 30 settembre prossimo. La comunicazione deve avvenire sempre attraverso il modello F24 precompilato (tutte le indicazioni, anche per i codici da inserire si trovano nel messaggio INPS del 20 luglio).

Gli interessati alla sospensione dei contributi dovranno pertanto accedere all’area riservata sul sito di INPS e in particolare al cassetto previdenziale artigiani e commercianti. Nella sezione riservata alla posizione assicurativa sarà possibile scaricare il modello F24 per Covid precompilato che andrà inviato entro il 30 settembre.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.