Cerca

Coronavirus: con 'impresa.italia.it', l’azienda è “in tasca”

L’emergenza Covid accresce il bisogno di strumenti digitali per gestire il proprio business e il dialogo con la Pubblica amministrazione in mobile su smartphone e tablet

ECONOMIA
Coronavirus: con 'impresa.italia.it', l’azienda è “in tasca”

Sono oltre 12 milioni gli italiani che hanno attivato lo Spid, il sistema pubblico di identità digitale. Un vero “salto” in avanti di ben 5 milioni in più rispetto al mese di aprile. Complice l’emergenza Covid e la conseguente necessità di “dialogare” con la Pubblica amministrazione in modalità digitale, la crescita è anche un segnale di fiducia verso il processo di innovazione della Pa.


Tra i molti servizi online offerti dalle diverse amministrazioni, il cassetto digitale dell’imprenditore impresa.italia.it sta registrando una crescita significativa.

Realizzato da InfoCamere per conto delle Camere di commercio italiane e attivato già da 800mila imprenditori, il cassetto digitale è la piattaforma online a disposizione di ogni imprenditore italiano che, gratuitamente e tramite lo Spid, può accedere a tutti i documenti ufficiali sulla propria impresa. Dal cassetto si può già utilizzare la firma digitale ed è in dirittura d’arrivo la possibilità di attestare e gestire il dominio digitale. Insomma, è come avere la propria impresa “in tasca”, ovunque e in qualsiasi momento, sul proprio smartphone.

L’emergenza sanitaria ancora in corso ha accelerato la corsa al digitale, soprattutto tra i piccoli e medi imprenditori. Un quadro che sta mutando velocemente e che può offrire al nostro Paese a la possibilità di ridurre il gap che lo divide da altri stati nostri competitor e più avanti di noi sulla via della digital transformation. L’obiettivo è coinvolgere i 6 milioni di imprese italiane in questa faticosa ma necessaria rincorsa, evitando il rischio di perdere un’altra occasione e anzi restare ancora più indietro rispetto al resto d’Europa.

Accesso sicuro via Spid o Carta nazionale servizi (Cns), user experience facile e intuitiva sono le caratteristiche che fanno del cassetto digitale il “punto di contatto” tra Pa e imprese, oltre che essere un volano importante per un’alfabetizzazione digitale diffusa dei nostri imprenditori. La semplicità di utilizzo delle app sui dispositivi mobili è determinante per l’accesso a servizi consumer in modo veloce e senza ostacoli, come accade negli acquisti online: navigo, vedo e acquisto. Ebbene il cassetto digitale offre all’imprenditore un’esperienza simile utilizzando semplicemente il proprio smartphone: accedere alle informazioni, firmare documenti, condividerli in tempo reale, ricevere le comunicazioni ufficiali, monitorando nello stesso tempo le situazioni di interesse.

I procedimenti della Pubblica amministrazione che interessano cittadini e imprese coinvolgono ormai tutti i settori della vita quotidiana: dall’istruzione dei figli alla richiesta di assistenza e di servizi alla persona, dall'autorizzazione a intraprendere un'attività d'impresa all'attribuzione di risorse e finanziamenti.

Giocoforza, in una data driven society come sta divenendo la nostra, la cittadinanza non può che essere declinata attraverso gli strumenti digitali. Il che significa anche meno tempo perso negli uffici pubblici, maggiore sicurezza e celerità nel muoversi tra le informazioni in rete, maggiore garanzia di ottenere risposte certe in tempi rapidi.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.