Cerca

Piazza Affari rimbalza in attesa Grecia, bene banche lusso ed energia

FINANZA
Piazza Affari rimbalza in attesa Grecia, bene banche lusso ed energia

Yoox Group

Chiudono in rialzo le principali piazze finanziarie europee dopo quattro sedute in rosso. E' Milano a guidare le consorelle e a chiudere in netto rialzo con l'indice guida, il Ftse Mib, che mette a segno un progresso del 2,5%. E tutto questo nonostante dal fronte greco non arrivino buone notizie. L'Unione europea oggi si è dichiarata non soddisfatta delle ultime proposte del governo ellenico sul piano delle riforme. Dal canto suo, però, la cancelliera tedesca, Angela Merkel, è pronta a incontrare il premier greco, Alexis Tsipras, a margine del vertice Ue-Celac in corso a Bruxelles. Ma una riunione non è ancora prevista fra i leader di Germania, Francia e Grecia. Per il presidente francese, Francois Hollande, il solo messaggio sarà di "fare in fretta". In questo scenario Francoforte guadagna il 2,4%, Parigi +1,75%, Londra +1,13%, Madrid +1,46%.


"Sino a mezz’ora prima della chiusura i listini stavano dando seguito a puro movimento tecnico dopo che le vendite delle ultime sedute. Nell’ultima parte della sessione, però, le quotazioni si sono infiammate, con i volumi di scambio che sono saliti repentinamente. A muovere il mercato sarebbero state due notizie che si sono diffuse rapidamente sui desk di tutto il mondo" osserva Vincenzo Longo di Ig, che indica in primo luogo il fatto che "la Bce avrebbe aumentato i fondi Ela alle banche greche per 2,3 miliardi di euro, portando il programma complessivo a 83 miliardi".

In secondo luogo, "secondo quanto riferito da due fonti anonime a Bloomberg, il governo tedesco avrebbe riconosciuto l’impegno di Atene a trovare un compromesso sulle riforme e pertanto ci sarebbero delle basi per un accordo imminente".

"A questo punto - avverte Longo - per evitare che il sentim,ent positivo si disgreghi rapidamente è necessario che si arrivi a un accordo presto, onde evitare che le vendite riprendano piede". A sostenere la buona performance i titoli energetici "che hanno approfittato del balzo del greggio. Sia il Brent che il Wti oggi sono saliti ai massimi che non si vedevano da quasi un mese, raggiungendo quota 66,85 e 62 dollari/barile rispettivamente".

A Milano vola il lusso e il settore bancario, insieme all'energia. Yoox è la migliore tra le blue chips e chiude in progresso del 5,79%; Moncler segna +4,17%, Salvatore Ferragamo +3,14%. Acquisti su Eni (+3,49%) e Tenaris (+3,28%). Bene il comparto delle banche con Ubi che avanza del 4,28%, Bpm +3,83%, Bper +3,5%. In rosso Mps che cede lo 0,71%.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.