Cerca

Piazza Affari gira in rosso: Saipem cede il 4,85%

FINANZA
Piazza Affari gira in rosso: Saipem cede il 4,85%

Gira in rosso Piazza Affari con il Ftse Mib che cede lo 0,19% a 18.133 punti e l'All Share che lascia sul terreno lo 0,2% a 19,778. A spingere il listino principale in territorio negativo Saipem che cede il 4,85% a 0,33 euro spinta dal calo del prezzo del petrolio con il Wti in consegna a maggio scambiato al Nymex a 38,8 dollari al barile e Brent a giungo a 40,16. Vendite anche sul comparto bancario con Mps che cede il 3,54%, UniCredit -1,32%, Ubi Banca -1,17%, Banco Popolare -1,3%, Bpm -0,37%. In calo Poste Italiane che cede il 3,12%. Sul fronte opposto il lusso con Salvatore Ferragamo in progresso dell'1,31%, Moncler +1,24%.


Vola Carige (+4,98%) sull'offerta di Apollo per rilevare un portafoglio di crediti in sofferenza compensandone gli effetti con un aumento di capitale da 625 milioni. Secondo gli analisti di Equita "il disegno di Apollo appare chiaro: comprare in saldo i Npls ed avere una banca senza problemi di asset quality in modo che sia relativamente semplice venderla".

In rialzo Eni (+0,46%) sulle indiscrezioni riportate dal Wall Street Journal secondo cui Exxon Mobil sarebbe in trattativa con il cane a Sei Zampe per rilevare una quota di partecipazione dell'Area 4 nel bacino offshore di Rovuma in Mozambico. Per gli analisti di Equita "le dismissioni possono costituire un catalyst positivo per il titolo (anche se la variabile 'prezzo' riveste un ruolo significativo per la valutazione), in quanto aumentano la visibilità sui dividendi attesi e permettono una riduzione dei capex".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.