Home . Soldi . Finanza . Cattolica, da assemblea ok a bilancio e nuova governance

Cattolica, da assemblea ok a bilancio e nuova governance

FINANZA
Cattolica, da assemblea ok a bilancio e nuova governance

L'assemblea di Cattolica Assicurazioni, che si è tenuta a Verona, sotto la presidenza di Paolo Bedoni, ha approvato tutti i punti all’ordine del giorno, incluso il bilancio 2017 e la proposta del consiglio di amministrazione di distribuire un dividendo di 0,35 euro per azione. In seduta straordinaria l'assemblea ha approvato il nuovo Statuto secondo il testo proposto dal cda. Ha votato a favore il 99,9% dei soci. Lo Statuto prevede la conferma del modello cooperativo e l'apertura ai soci di capitale, il nuovo sistema di governance monistico e la riduzione a 17 del numero complessivo degli esponenti del cda.


"Oggi abbiamo scritto un nuovo capitolo della storia di Cattolica. La riforma della governance del gruppo è stata approvata dalla quasi totalità dell'assemblea, in coerenza con il percorso che abbiamo compiuto in questi anni: abbiamo confermato il modello d'impresa cooperativo, mantenendo l’identità e nello stesso tempo abbiamo aperto ai soci di capitale, consapevoli che senza investitori non ci può essere sviluppo", commenta il presidente di Cattolica Assicurazioni, Paolo Bedoni.

L'assemblea ha nominato Alberto Minali membro del consiglio di amministrazione, il cda ha confermato la nomina di Minali quale amministratore delegato con i poteri già in precedenza conferitigli. Nominato anche il collegio sindacale: Giovanni Glisenti (presidente), Cesare Brena (sindaco effettivo), Federica Bonato (sindaco effettivo), Carlo Alberto Murari (sindaco supplente) e Massimo Babbi (sindaco supplente). "Abbiamo posto le basi per creare un nuovo ciclo di crescita di Cattolica, mettendo la squadra manageriale, con la conferma di Alberto Minali, nelle migliori condizioni per raggiungere gli obiettivi del Piano industriale", chiosa il presidente di Cattolica Assicurazioni.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.