Home . Soldi . Finanza . Europa cauta su timori dazi, Milano chiude in calo

Europa cauta su timori dazi, Milano chiude in calo

FINANZA
Europa cauta su timori dazi, Milano chiude in calo

Le Borse europee chiudono deboli complici le nuove tensioni sui dazi e in attesa del G20 di Buenos Aires. Dopo il balzo di ieri, a Milano l'indice Ftse Mib cede lo 0,43% a 19.150; lo spread tra Btp e Bund resta sui livelli di apertura e chiude a 295 punti base con un rendimento del decennale del 3,30%. In flessione Londra -0,27%, Francoforte -0,40% e Parigi -0,24%. Sul mercato valutario il cambio euro-dollaro è in calo intorno a 1,128, fra le materie prime sostanzialmente stabile il prezzo del petrolio.


All'indomani delle aperture del governo a rivedere la manovra finanziaria che ieri avevano spinto gli acquisti, oggi Piazza Affari tira il fiato: invariato l'indice bancario, bene il comparto media. Pesante Ferrari che lascia sul terreno il 3,72%, vendite anche su Bper -3,51% e Moncler -2,93%. Sulla parità, invece, Intesa Sanpaolo, Fca ed Enel.

In progresso Mediaset +1,54% dopo la decisione del tribunale di Milano di rigettare la richiesta di Simon Fiduciaria, il trust a cui Vivendi ha conferito il 19,19% del capitale del gruppo di Cologno Monzese, di sospendere in via d'urgenza le decisioni assunte dall'assemblea di Mediaset lo scorso 27 giugno. In territorio positivo anche Banco Bpm +1,75% e Banca Generali (+3,77%) che conquista la maglia rosa.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.