Cerca

Piazza Affari chiude positiva dopo la Bce, +0,54%

FINANZA
Piazza Affari chiude positiva dopo la Bce, +0,54%

Mario Draghi, presidente Bce

Le borse europee chiudono contrastate la seduta, con Piazza Affari in territorio positivo, mentre continua la trattativa fra governo e Commissione europea sulla manovra finanziaria. Intanto la Bce ha confermato la fine il prossimo 31 dicembre degli acquisti del Quantitative Easing, ma ha anche garantito che continuerà con lo stimolo di politica monetaria e che il riacquisto dei titoli in scadenza avverrà per un periodo prolungato di tempo. Londra e Francoforte cedono lo 0,04% e Parigi lo 0,26%. A Milano il Ftse Mib chiude in rialzo dello 0,54% a 19.048 punti, mentre lo spread Btp-Bund è stabile a 268 punti. Fra le commodity nuovo rialzo per il petrolio, con il Wti a 51,9 dollari al barile e il Brent a 60,7 dollari. Stabile il cambio euro/dollaro a 1,136.


Sull'indice principale della piazza milanese corrono le utility, con Italgas (+1,93%), Enel (+1,81%) e A2A (+1,52%) e le banche, con Unicredit (+1,24%), Ubi Banca (+1%) e Intesa Sanpaolo (+0,94%), mentre Banco Bpm cede l'1,94%. Rialzi sopra il punto percentuale per Banca Mediolanum, Campari, Pirelli, Azimut e Unipol.

Maglia nera del listino per Saipem, che scivola del 4,59%. Forti ribassi per Buzzi Unicem (-2,30%), Ferragamo, Moncler e Diasorin. Salini Impregilo crolla del 19,7%, dopo che il tribunale arbitrale di Miami ha condannato il consorzio per il raddoppio del Canale di Panama, di cui l'azienda italiana fa parte, a rimborsare 836 milioni di dollari all'Autorità del Canale.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.