Male l'industria, Piazza Affari in rosso

FINANZA
Male l'industria, Piazza Affari in rosso

Foto di repertorio (Fotogramma)

Dopo un'apertura contrastata, con il Ftse Mib in lieve calo, Piazza Affari è peggiorata a metà mattina cedendo lo 0,87% a 20.156 punti. A pesare sul listino di Milano, il peggiore tra le piazze europee, è l'aumento dello spread, balzato a 274 punti dopo un avvio a 264 e i pessimi dati sull'industria. A dicembre 2018, l'Istat stima che il fatturato diminuisca in termini congiunturali del 3,5% e rispetto a dicembre 2017 registri un calo del 7,3%.
Pesanti i bancari, con Ubi maglia nera (-3,3%), seguita da Unicredit (-2,2%).


Nel quarto trimestre l’indice complessivo ha registrato un calo dell’1,6% rispetto al trimestre precedente. Il calo congiunturale del fatturato riguarda sia il mercato interno (-2,7%) sia, in misura più accentuata, quello estero (-4,7%).



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.