Borsa piatta, sprofondano Banca Ifis e Cerved

Avvio debole dopo dato produzione industriale tedesca

FINANZA
Borsa piatta, sprofondano Banca Ifis e Cerved

Bergamo (BG ) Banche, soldi, Euro, contanti contenggio soldi foto Tiziano Manzoni-fotogramma Bergamo (Tiziano Manzoni fotogramma, BERGAMO - 2014-01-22) p.s. la foto e' utilizzabile nel rispetto del contesto in cui e' stata scattata, e senza intento diffamatorio del decoro delle persone rappresentate

Le Borsa europee azzerano i rialzi dell'avvio e si muovono vicine alla parità, compresa Piazza Affari, che segna +0,03% a 20.491 punti intorno alle 10.30. La nuova battuta d'arresto della produzione industriale tedesca a gennaio (-0,8%), ben al di sotto delle previsioni, rende i listini nervosi.


Francoforte segna +0,09%, Madrid -0,17% e Parigi +0,02%. Solo Londra è positiva (+0,8%). Al termine della seduta asiatica, la Borsa di Tokyo segna +0,47% a 21.125 punti. Venerdì scorso, la Borsa di Wall Street aveva chiuso in calo con il Dow (-0,09%) e con il Nasdaq (-0,18%).

Con lo spread in leggera discesa a 242 punti base, i bancari sono in territorio positivo: Unicredit guadagna l'1,8%, Ubi lo 0,95%, Creval il 2,7% e Bper lo 0,8%. Sono in spolvero Banca Mediolanum (+1,8%) e Salvatore Ferragamo (+1,8%). Sprofonda Banca Ifis, dopo l'uscita dell'amministratore delegato Giovanni Bossi: il titolo è in asta di volatilità con un teorico -13%. Sul Ftse Mib, vendite su St (-1,04%), Brembo (-1%) e Prysmian (-0,56%).

Pessimo lunedì per Cerved in Borsa: la società perde il 14% a 8,2 euro dopo il passo indietro di Advent, che aveva fatto un'offerta per rilevare la società. Il private equity internazionale ha lamentato l'eccessivo rialzo del prezzo in Borsa dopo i rumors. Pesante anche Il Sole 24 Ore (-4%).



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.