EssilorLuxottica, arriva il commissario

FINANZA
EssilorLuxottica, arriva il commissario

(Fotogramma)

Frank Gentin è stato nominato dai giudici del Tribunale del Commercio francese 'commissario ad acta' di EssilorLuxottica sulla questione specifica dell'arbitrato avanzato dalla Delfin di Leonardo Del Vecchio. Una controversia che dovrà accertare le violazioni all'accordo di governance sottoscritto in occasione della fusione tra i due gruppi. Secondo quanto si apprende, Gentin, ex presidente dello stesso Tribunale del Commercio, era stato indicato come la persona 'giusta' per svolgere questo ruolo dai consiglieri indipendenti di EssilorLuxottica indicati da Delfin. In sostanza, deciderà la linea d'azione della società nei confronti dell'arbitrato promosso da Del Vecchio in un momento di stallo per il cda della multinazionale.


La richiesta "urgente" per la nomina di un commissario ad acta era stata depositata in Tribunale dalla parte francese del board di EssilorLuxottica, passata al contrattacco dopo la domanda di arbitrato promossa da Del Vecchio lo scorso 27 marzo. In quell'occasione, era stato convocato per oggi un cda per discutere della questione. La riunione del board, che dovrebbe prendere atto della situazione, è ancora in corso. Del Vecchio, che attraverso Delfin e la sua quota del 32,05% è il maggior azionista di EssilorLuxottica, accusa il vicepresidente esecutivo Hubert Sagnières, numero uno di Essilor, di aver violato l'accordo di combinazione del 2017. La Camera di Commercio Internazionale, secondo gli auspici del patron di Luxottica, dovrebbe imporre al manager e alla società il rispetto di tali accordi fino alla loro scadenza. In Borsa, il titolo del gruppo guadagna lo 0,3% a 107 euro, confermando il trend di recupero delle quotazioni sul mercato nell'ultimo mese.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.