Cerca

Piazza Affari poco mossa, spread a 150 pb

FINANZA
Piazza Affari poco mossa, spread a 150 pb

(Fotogramma)

In attesa della firma del tanto atteso accordo di “fase 1” tra Stati Uniti e Cina, Piazza Affari chiude la seduta di poco sopra la parità a 23.928,21 punti (+0,13%). Sul paniere principale spiccano le performance, in negativo, di Leonardo (-1,77%) e Pirelli (-3,12%). La prima ha annunciato di essersi aggiudicata, tramite AgustaWestland Philadelphia, un contratto da 176,4 milioni di dollari con il dipartimento della Difesa Usa, mentre la seconda ha pagato pegno alla bocciatura da “buy” a “neutral” annunciata dagli analisti di Ubs.


Tra gli industriali si segnala il lieve segno meno di FCA (-0,3%) nel giorno in cui Nissan ha smentito di voler sciogliere l'alleanza con Renault e Mitsubishi Motors. Debole Atlantia (-0,57%) dopo che l’agenzia S&P ha abbassato i rating a breve e lungo termine sulla holding e su Aspi a “BB-/B” a causa del "rischio crescente di revoca”.

A sostenere l’andamento dei listini è stato un comparto bancario in cui spiccano le performance di UniCredit (+0,81%), di Intesa Sanpaolo (+0,26%), di BPER (+0,33%) e di Banco BPM (+0,54%). In ordine sparso i titoli del risparmio gestito (+1,75% per Azimut, -2,16% di Banca Generali). Segno meno per lo spread, sceso di due punti e mezzo percentuali a 150 punti base. (in collaborazione con money.it)



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.