Home . Soldi . . Filippo Valsorda vince terza edizione premio Quintavalle

Filippo Valsorda vince terza edizione premio Quintavalle

Filippo Valsorda vince terza edizione premio Quintavalle

Milano, 3 giu. (Labitalia) - La terza edizione del 'Premio ingegnere Umberto Quintavalle, cavaliere del lavoro', ideato dal gruppo Quanta, multinazionale leader da oltre 15 anni nel settore delle risorse umane, è stata vinta da Filippo Valsorda. Il 19enne di Tortona, maturità scientifica e grande appassionato di informatica, si è aggiudicato il riconoscimento per la progettazione e la diffusione in rete di un servizio che controlla la protezione dei siti web dalla minaccia di Heartbleed, il 'buco' cibernetico che da due anni mette in pericolo la sicurezza dei dati dell’intero popolo di internet.


"Il servizio -spiega il suo ideatore- si basa su uno script, che esegue un handshake normale, apre la connessione e invia un pacchetto 'heartbeat' per controllare che la connessione sia attiva. Questo pacchetto ha una lunghezza falsa, quindi il server rimanda una quantità di memoria pari alla lunghezza del medesimo pacchetto. Se il pacchetto torna indietro, il sito viene classificato come vulnerabile". Il servizio è fruibile su una pagina web che, a conferma dell’attenzione del mondo al problema della sicurezza informatica, ha registrato picchi di oltre 20mila visite al minuto. Il premio di 10mila euro viene assegnato ogni anno dalla famiglia Quintavalle, proprietaria del gruppo Quanta, a individui o società che si siano distinti nel campo dell'innovazione. Da un punto di vista storico-sociale l'innovazione e l'internazionalizzazione procedono parallelamente. Per questo, nel tempo, il premio ha assunto tratti e dimensioni sempre più internazionali, affermandone i vincitori oltre i confini nazionali.

Secondo la giuria del premio, composta da esperti di innovazione aziendale e studiosi del mercato del lavoro, il successo di Valsorda è un segno tangibile della vicinanza di Quanta ai giovani e un'esortazione a sperare "in un soddisfacente futuro lavorativo in Italia o all'estero, sfruttando le opportunità occupazionali offerte dai settori connessi all’innovazione". "E' una grande soddisfazione dare il premio Quintavalle -commenta il ceo, Illo Quintavalle- a un ragazzo in gamba, di grandi prospettive come Filippo Valsorda. Premiare giovani che incarnano -sostiene- i valori della nostra azienda, l'eticità, l'innovazione, la volontà di emergere in un paese complesso sono per la Quanta e per me stesso, che dal mio bisnonno sto cercando di ereditare il meglio, motivo di grande orgoglio. Sono certo che Filippo avrà davanti a sé un futuro roseo, così come mi aspetto che la nostra Quanta continui a proiettarsi verso il domani con la stessa passione e con risultati ancora migliori".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.