Cerca
Home . Soldi . .

Inps: Bilancio sociale 2013, incentivi contro disoccupazione giovani

Accolte 1.708 istanze per la fruizione

Inps: Bilancio sociale 2013, incentivi contro disoccupazione giovani

Nell'ambito delle politiche nazionali volte a contrastare il trend negativo di crescita della disoccupazione giovanile, l'Inps ha gestito domande di ammissione a incentivi e riconosciuto la loro fruizione per le assunzioni di varie tipologie di giovani lavoratori. E' quanto si legge nel Bilancio sociale 2013 dell'Inps, presentato oggi a Roma.


In particolare, l'Istituto ha attuato la normativa di settore volta ad agevolare l'assunzione di giovani genitori, di giovani privi di impiego da almeno sei mesi ovvero privi di diploma di scuola media superiore o professionale (legge numero 99 del 2013), nonché la riduzione contributiva per l'apprendistato (Testo unico sull'Apprendistato), il cui contratto è finalizzato a promuovere l'occupazione dei giovani.

Per quanto riguarda i giovani genitori, l'Inps ha accolto 1.708 istanze per la fruizione di tali incentivi, per un importo complessivo impegnato pari a circa 8,5 milioni di euro. Quanto ai giovani privi di impiego da almeno sei mesi ovvero privi di diploma di scuola media superiore o professionale sono state accolte, a partire dal mese di agosto 2013, 13.695 domande per un importo totale di circa 123 milioni di euro. Relativamente all'apprendistato, dalle comunicazioni telematiche, risultano assunti nel 2013 circa 244.000 apprendisti.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.