Home . Soldi . .

Torna il 27 novembre il 'Forum delle risorse umane'

A Milano l’evento dedicato al mondo occupazione e Hr Management

Torna il 27 novembre il 'Forum delle risorse umane'

Torna il 27 novembre, a Milano, il 'Forum delle risorse umane', in programma presso l’Auditorium Testori-Palazzo della Regione Lombardia. Giunto alla sesta edizione, l'evento è organizzato da Comunicazione Italiana, il primo business social media italiano, che unisce 20 associazioni di categoria e oltre 65.000 top manager e professionisti della comunicazione, del marketing e dell’Hr management. Con il contributo di oltre 100 relatori d 29 sessioni previste in programma, il Forum si conferma come il principale evento dedicato ai temi del lavoro e dell’Hr management.


Anche quest’anno, l’evento sarà un’occasione esclusiva per aziende, istituzioni pubbliche, università, business school, associazioni e sindacati, di incontrarsi per confrontarsi, attrarre i talenti, e allo stesso tempo dialogare con la comunità politica, economica, scientifica e sociale del Paese. I temi centrali della sesta edizione sono la 'business partnership', argomento ampiamente discusso dalla business community che costituisce un punto di svolta e cambiamento nell’organizzazione moderna. Sarà ampiamente trattato, poi, il 'Jobs Act' con tutte le sue novità rispetto al passato. C’è poi il tema della 'diversity', quello della 'trasformazione digitale' non solo a livello aziendale, ma anche per i dipartimenti Hr, sino ad affrontare dal punto giuslavoristico i cambiamenti normativi e organizzativi dell’era digitale.

Il Forum è promosso dalla presidenza italiana del Consiglio dell'Unione europea, dal dipartimento per le Pari Opportunità della presidenza del Consiglio dei ministri, oltre che dall’Unar, Ufficio nazionale anti-discriminazioni razziali. L’evento è stato individuato, infatti, come iniziativa di rilievo per sensibilizzare il management a una riflessione approfondita sul tema della lotta alle discriminazioni, partendo dalle sollecitazioni che provengono dalle istituzioni europee e inserito nell’agenda degli eventi rilevanti del semestre europeo. Il 'Forum delle risorse umane' quest’anno è patrocinato dalla Regione Lombardia, dalla Provincia Milano, dal Comune di Milano e dai più importanti partner associativi Hr, come Aicp, Aidp e Asfor.

L'agenda, ricca di appuntamenti, prevede keynote speech, main session, workshop verticali su temi specifici, Hr focus di settore e una serie di interventi dove saranno evidenziate le best practice innovative di gestione delle risorse umane. Tra gli interventi più interessanti, la presentazione dei risultato del sondaggio realizzato dall’Istituto Piepoli, per il 'Forum delle risorse umane', che punta a mettere in evidenza cosa pensano gli italiani rispetto ai cambiamenti del mondo del lavoro.

Si rinnova, poi, l'appuntamento con la presentazione della ricerca annuale dell’Osservatorio InfoJobs sull’andamento del mercato del lavoro in Italia. "Evidenzieremo i segnali e le tendenze del mercato del lavoro a livello nazionale, regionale e di settore, indicando i profili e le categorie professionali più ricercati dalle aziende. L’analisi conferma l’orientamento delle aziende verso una crescente specializzazione, a favore di figure tecniche con competenze certificate e un bagaglio personale ben definito", dichiara Giuseppe Bruno, general manager di InfoJobs.

"In occasione dei 10 anni di attività di InfoJobs in Italia, mostreremo inoltre come si è evoluta la ricerca del lavoro in Italia in questi anni, dal punto di vista sia delle aziende sia dei candidati, così come l’impatto della dimensione digitale nello scenario professionale e nel reclutamento di talenti", conclude Bruno.

Al centro del dibattito non poteva non esserci anche la riforma del lavoro. “Del Jobs Act per ora abbiamo solo una legge delega, peraltro al momento approvata solo dal Senato”, afferma l'avvocato Raffaele De Luca Tamajo, senior partner di Toffoletto De Luca Tamajo e Soci, che affronterà il tema all’interno del keynote speech. "Ma la legislazione italiana ha bisogno di una riscrittura complessiva del diritto del lavoro, perché al momento - avverte - vi è una grande confusione normativa che costituisce ulteriore disincentivo agli investimenti penalizzando, quindi, l’occupazione".

Una riforma che deve tenere conto anche del cambiamento del mercato del lavoro che vede un incremento nella diffusione delle nuove tecnologie in tutti gli ambiti, come sostiene l’avvocato Franco Toffoletto, presidente dello Studio, che affronterà questo tema nell’executive circle: "L'approccio digital non è un ostacolo ma sicuramente un’opportunità. Le nuove tecnologie implicano un mutamento nella definizione dei processi interni e si riflette su tutti i livelli organizzativi con la possibilità di misurare l’effettiva efficienza della performance lavorativa".

Francesco Lamanda, senior advisor Human Capital di Deloitte, durante il suo intervento, punterà l'attenzione su engagement e leadership: "Ottenere l’engagement di tutte le risorse umane operanti in azienda e sviluppare le capacità di leadership del sistema manageriale sono obiettivi intrinsecamente connessi. Sono richieste sia efficaci azioni di contatto sia un approccio sistemico di lunga durata, quindi una maratona, facilitato dalla tecnologia digitale".

Nicola Uva, strategy & marketing director Adp Employer Services Italia, invece, parlerà di evoluzione del rapporto tra lavoratore e impresa: "Viviamo in un'epoca di cambiamenti perenni, occorre riflettere quindi su cosa possono fare le direzioni Hr per implementare una mentalità orientata al cambiamento".

Ci sarà, inoltre, un radio-walkshow a cura di Urban Experience, dal titolo 'Lo Sciame Intelligente'. E, tra le novità del format di questa sesta edizione, il brainstorming nomade attraverso il 'Forum risorse umane', curato da Carlo Infante, managing director di Urban Experience. Si tratta di un particolare format ludico-partecipativo per sollecitare agili conversazioni e focus pertinenti, da cui trarre i momenti fondamentali dei tanti talk show, dove vengono rappresentate le molteplici opinioni e le visioni delle imprese. Con il radio-walkshow si farà una serie di passeggiate che 'sciameranno' tra i diversi momenti del forum, affacciandosi (utilizzando i sistemi radio 'whisper', sussurrando senza disturbare) nei workshop paralleli e infine nella plenaria per cogliere il 'polline' dai passaggi cardine del dibattito e rilanciarli su twitter con #forumhr.

Sarà un'azione funzionale alla disseminazione web del 'Forum risorse umane 2014' e performante per l'attività dei 'prosumer' coinvolti come le api. Le tag più pertinenti saranno presentate nel set conclusivo dell'evento, rilevando anche i relatori più influenti.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.