Cerca
Home . Soldi . .

Microcredito ai nastri di partenza

accesso a fondo garanzia da 40 mln euro

Microcredito ai nastri di partenza

Con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale di ieri del decreto sul Microcredito del ministero dello Sviluppo economico del 18 marzo 2015, diventa operativa la procedura di accesso al fondo di garanzia da 40 milioni di euro a disposizione per i soggetti privi di una garanzia reale. Ne dà notizia il Consiglio nazionale dei consulenti del lavoro.


Sostanzialmente, però, sarà necessaria una circolare operativa da parte del Gestore del Fondo che dovrà essere emanata entro i successivi 15 giorni dalla pubblicazione sulla G.U.. In vista del prossimo avvio delle procedure di rilascio della garanzia pubblica, la Fondazione studi ha emanato un vademecum sulle procedure da seguire. Tutto il materiale informativo resta a disposizione anche sul sito Internet www.consulentidellavoro.it.

I professionisti o i microimprenditori interessati possono recarsi presso il consulente del lavoro più vicino, consultando l'elenco sulla pagina dedicata al microcredito del sito del Consiglio nazionale, per verificare il possesso dei requisiti normativi previsti. I consulenti del lavoro si sono resi disponibili gratuitamente a seguire i soggetti interessati nella fase di presentazione della domanda di prenotazione della garanzia, che potrà avvenire sia direttamente ad opera del soggetto richiedente, che per il tramite di un consulente.

Poi, verificato positivamente il possesso dei requisiti, è consigliabile che il soggetto interessato, individui, anche prima della prenotazione, un operatore di Microcredito (Banca o intermediario finanziario vigilato) organizzato per fare operazioni di Microcredito o che, comunque, sia interessato a tali attività, al fine di valutare in anticipo il tipo di finanziamento più consono alle proprie esigenze.

Dalla data prevista dalla Circolare operativa, in corso di pubblicazione da parte del Gestore del Fondo, il richiedente (potenziale beneficiario) potrà procedere telematicamente alla prenotazione della garanzia - tramite il consulente del lavoro ovvero accreditandosi direttamente nella sezione Microcredito del sito www.fondidigaranzia.it - compilando i campi richiesti.

La garanzia del Fondo Pmi non opererà nei confronti di persone fisiche (quindi aspiranti imprenditori o professionisti), ma esclusivamente di soggetti che all’atto della presentazione dell’istanza siano già iscritti al Registro delle Imprese o iscritti agli Ordini professionali e in possesso della partita Iva.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.