cerca CERCA
Sabato 02 Luglio 2022
Aggiornato: 12:45
Temi caldi

Sondaggi, Masia: "Partito No vax? Lista non arriverebbe al 2%"

16 dicembre 2021 | 15.19
LETTURA: 2 minuti

Il sondaggista e Ad di Emg Different, non crede alla consistenza politica e elettorale di un soggetto politico costruito sull'ideologia anti vaccini

alternate text
Fotogramma /Ipa

"Partito No vax? Io non ci credo". Fabrizio Masia, sondaggista e Ad di Emg Different, non crede alla consistenza politica e elettorale di un soggetto politico costruito sull'ideologia No vax. "In Italia - argomenta Masia in una dichiarazione all'Adnkronos - abbiamo una percentuale di persone vaccinate tra le più alte al mondo e dai sondaggi emerge chiaramente che c'è una larghissima maggioranza di italiani disponibile a fare la terza dose. I non vaccinati si aggirano sul 20% o forse meno. Ma, all'interno dei non vaccinati, ci sono varie posizioni, non tutte legate alla logica del complotto o a una diffidenza ideologica verso il vaccino".

"Ci possiamo trovare anche persone poco informate o persone diffidenti che, vaccinandosi, temono di ammalarsi o persone preoccupate, perché, avendo già fatto la prima o la seconda dose, hanno avuto una reazione forte e si sono spaventati. Insomma - continua Masia - i fattori che incidono sull'individuazione di un ipotetico 'bacino' politico sono multiformi. Considerare le posizioni no vax come base politico-programmatica per la 'costruzione' di un partito, mi sembra francamente un po' debole".

"E' invece possibile - prosegue il sondaggista - che certi partiti possano voler intercettare alcune di queste istanze no vax ma all'interno di una piattaforma politica più ampia. Opporsi al vaccino o al green pass o alle restrizioni non possono essere gli elementi costitutivi di un partito. Una lista che avrebbe questo obiettivo raggiungerebbe l'1 o il 2%, se ci arriva. Il tema no vax può essere tuttalpiù l'argomento di un referendum ma non il cardine di un programma di governo o una piattaforma sulla quale ci si presenta alle elezioni".

"Da solo - conclude Masia - un partito di questa natura sarebbe irrilevante dal punto di vista della raccolta del consenso. Se poi un partito del genere volesse allearsi con qualcuno, chi sarebbe disposto a caricarselo? Dove starebbe un partito del genere: a destra o sinistra? Quale potrebbe essere il leader in grado di guidarlo? Ci vorrebbe una costruzione che, allo stato, manca del tutto. Io la vedo più come una suggestione immaginifica. Nulla di più".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza