cerca CERCA
Lunedì 27 Settembre 2021
Aggiornato: 09:48
Temi caldi

"Sopracciglia coprono circoncisione", frase choc contro Fiano. Furia Pd

12 luglio 2017 | 16.20
LETTURA: 3 minuti

alternate text
(Post dal profilo Facebook di Emanuele Fiano)

di Laura Botti

"Le sopracciglia le porta così per coprire i segni della circoncisione". E' l'offesa condivisa ieri sera su Facebook dal deputato di Direzione Italia Massimo Corsaro sopra una foto di Emanuele Fiano, firmatario e relatore del ddl sull'apologia del fascismo. Una frase che in poche ore ha sollevato un polverone di polemiche ed è stata bollata dallo stesso Fiano come "espressione antisemita di stampo fascista".

"Si io sono circonciso ed ebreo. Orgogliosamente", ha spiegato il deputato Pd sui social, "Massimo Corsaro invece esprime oggi il peggio dell'antisemitismo di stampo fascista con questo post". "Mi dispiace per mio padre e per tutti quelli che per via della circoncisione sono stati torturati, massacrati o uccisi", ha aggiunto l'esponente dem, "mi dispiace che la mia battaglia culturale non sia stata abbastanza forte contro tutti questi. Non mi farete tacere".

A stretto giro è arrivata la replica del deputato fittiano. "E' fin troppo ovvio che nella mia battuta - certamente, e volutamente, indigesta ai sacerdoti del politicamente corretto - non vi é è non vi può essere alcuna forma né volontà di antisemitismo, o peggio ancora di coinvolgimento della comunità ebraica", ha ribattuto Corsaro, aggiungendo che si tratta di "un attacco esclusivo, circoscritto alla figura del deputato piddino che - lui sì - maggiore rispetto dovrebbe portare alla storia da cui proviene, evitando di immiserirla in quotidiane speculazioni ad uso personale".

"E se per davvero qualcuno, in buona fede, ha frainteso la mia espressione, solo verso quel qualcuno mi scuso", continua il deputato fittiano, "ho piuttosto inteso, con un linguaggio 'forte' come - purtroppo o per fortuna - si usa sui 'social', ed usando una sua fotografia, dargli del 'testa di c...'. Alzi la mano chi non l'ha mai pensato di nessuno. Ed io lo penso di Fiano". "Alla sinistra che rivolta la frittata per celare gli effetti del suo fallimento culturale - conclude l'esponente di Direzione Italia - appuntamento nelle sedi politiche per argomentati confronti".

Nel frattempo sui social numerosi esponenti politici, in primis del Partito Democratico, hanno manifestato la propria solidarietà a Fiano. "Spero che Corsaro si dimetta entro stasera se conosce ancora il significato della parola dignità", ha scritto su Facebook l'ex premier Matteo Renzi. "Da #Corsaro vergognose parole a sfondo antisemita tanto più inaccettabili perché dette da un parlamentare", ha commentato su Twitter la presidente della Camera Laura Boldrini. "Parole indegne, ancor più inaccettabili perché provengono da un parlamentare", ha sostenuto in una nota la presidente della commissione parlamentare Antimafia Rosy Bindi.


Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza