cerca CERCA
Domenica 26 Settembre 2021
Aggiornato: 23:48
Temi caldi

Sostenibilità, Snam lancia idea per Venezia: "Servono nuove forme sviluppo"

12 luglio 2021 | 11.35
LETTURA: 1 minuti

"C’è bisogno di residenti, mestieri nuovi e start-up e tutto ciò può essere sviluppato in sinergia”.

alternate text
Marco Alverà, Ceo di Snam

Il progetto della Fondazione “Venezia capitale mondiale della sostenibilità”, presentato ieri nella cornice della Sala del Consiglio, nel Palazzo della Prefettura a Ca’ Corner, nasce da un’idea di Snam. A raccontarlo è stato il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, nel corso della presentazione di ieri mattina. “È un grande sforzo di squadra - ha sottolineato Marco Alverà, il Ceo dell’azienda - ma è solo l’inizio. Dobbiamo guardare al futuro e riempire questo contenitore di progetti che già esistono e sono molto concreti. Qui dentro prossimo trovare una sintesi e una sinergia”.

Alverà ha quindi posto l’accento “su un nuovo modello di sostenibilità, mentre il mondo oggi celebra, proprio qui a Venezia, la sua importanza e ricorda quanti fondi privati voglio investirvi. Dall’altro, serve una Fondazione che scarichi a terra i progetti per il bene della città, per renderla sostenibile sia ecologicamente che dal punto di vista sociale. C’è bisogno di residenti, mestieri nuovi e start-up e tutto ciò può essere sviluppato in sinergia”.

Nel corso del suo discorso, il numero uno di Snam ha anche evidenziato il cambio di visione nel settore: “La sostenibilità oggi significa ESG, ossia ambiente, sociale e governance. Su questi grandi temi saranno misurate le aziende. Non solo in base ai profitti. Ad oggi, ci sono 70 triliardi di capitali pronti ad investire in ESG e questi diventano improvvisamente la più grande d’opportunità di sviluppo che abbiamo mai visto”. Da qui la possibilità per Venezia di investire sulla decarbonizzazione, sia a Marghera che in altre aree della città.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza