E' italiano il grattacielo più bello del mondo. Il 'Bosco Verticale' vince l'Oscar dell'architettura

APPUNTAMENTI
E' italiano il grattacielo più bello del mondo. Il 'Bosco Verticale' vince l'Oscar dell'architettura

E' il 'Bosco Verticale' progettato da Boeri Studio il grattacielo più bello e innovativo del mondo.


A decretarlo è stata oggi la giuria dell'International Highrise Award, il prestigioso riconoscimento internazionale, promosso dal museo di Architettura di Francoforte, che ogni due anni viene assegnato a quegli edifici, alti almeno 100 metri, che si sono distinti per design pionieristico, sostenibilità, tecnologie innovative, integrazione urbana, funzionalità e aspetto esterno.

Definito un "grande esempio di simbiosi tra architettura e natura" il grattacielo firmato Boeri Studio e finito di costruire nel quartiere Porta Nuova di Milano nel giugno scorso, è composto da due torri residenziali alte 80 e 112 metri con 113 appartamenti di diversa forma e dimensione, ognuno con accesso a un proprio balcone o terrazzo su cui crescono oltre 1.000 piante e alberi di diversa varietà, la cui manutenzione è gestita da un sofisticato sistema di irrigazione.

E a conquistare la giuria è stato proprio il binomio architettura-natura che rispondendo al bisogno umano di contatto con la natura "rappresenta un modello per lo sviluppo di aree ad alta densità di popolazione in altri Paesi europei".

Felice del riconoscimento Stefano Boeri che ha subito twittato la notizia: "Il #boscoverticale ha vinto!! sono/siamo felici per Milano, la cultura e l'architettura italiane. un sogno si è trasformato in realtà"!

A contendere il prestigioso riconoscimento al Bosco Verticale c'erano il 'De Rotterdam', realizzato a Rotterdam da Office for Metropolitan Architecture, 'One Central Park' di Sydney e 'Renaissance Barcelona Fira Hotel', entrambi di Ateliers Jean Nouvel, e 'Sliced Porosity Block', a Chengdu in Cina di Steven Holl Architects.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.


16 / 04 - 17:50 |
Luigi Corradi
segnala un abuso

sono molto contento anche se studio in England che il grattacielo è stato progettato e costruito qui in Italia.

Luigi Corradi