Cerca

Expo, 20 milioni di visitatori e fino a 80 tonnellate di rifiuti al giorno

APPUNTAMENTI
Expo, 20 milioni di visitatori e fino a 80 tonnellate di rifiuti al giorno/ Speciale

Sono 20 milioni i visitatori attesi dal primo maggio al 31 ottobre 2015 sul sito espositivo di Expo Milano 2015. Di questi, circa un terzo saranno stranieri. Il flusso di visitatori e di turisti in arrivo per l’Esposizione Universale genererà oltre ai benefici economici anche un aumento della produzione dei rifiuti.


Si stima in 17mila tonnellate la produzione dei rifiuti urbani e assimilati negli spazi dell'Esposizione Universale, per una media di 70-80 tonnellate ogni giorno, con picchi produttivi di 130 tonnellate durante i week end. L'Amsa stima in 22.500 tonnellate l'incremento dei rifiuti urbani nella città di Milano e prevede 400 operatori ecologici in più da modulare a seconda delle esigenze. Nel 2014 l'Amsa ha raccolto 665.641 tonnellate di rifiuti urbani.

Solo per la carta, Comieco, stima un aumento della raccolta a Milano del +6/7%. Almeno il 40% dei rifiuti sarà prodotto dai visitatori mentre il 60% sarà realizzato all'interno delle aree espositive e delle aree di ristorazione. (Qui tutte le regole per la raccolta di: carta, plastica, vetro, alluminio e Raee)

Per informare e guidare gli addetti ai lavori e stimolare i turisti a tenere un comportamento virtuoso, Conai, che ha siglato un protocollo di intesa con Expo, realizzerà pannelli e materiali informativi così che tutti i rifiuti, di imballaggio e non, vengano correttamente differenziati. L'obiettivo per le attività di raccolta differenziata è il raggiungimento della soglia del 70% del totale dei rifiuti, da avviare a riciclo attraverso i Consorzi di filiera e al compostaggio. L'accordo tra Conai e Expo 2015 prevede anche un contatore ambientale, che misurerà i benefici ambientali, economici e sociali generati dalla corretta gestione dei rifiuti.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.