AAA cacciatori di alieni cercasi, in missione nelle aree protette

In 12 aree protette fino a settembre, si inizia con il primo BioBlits sull'Isola di Pianosa il 16 marzo

APPUNTAMENTI
AAA cacciatori di alieni cercasi, in missione nelle aree protette

AAA Alien Rangers cercasi. Le aree protette cercano cacciatori di 'alieni' pronti a seguire le tracce di specie animali e vegetali arrivate o inserite per sbaglio in habitat non loro. Specie aliene, appunto, trasportate dall'uomo in modo volontario o accidentale al di fuori della loro area d'origine, che in ambienti privi dei loro antagonisti naturali possono diventare invasive: 3mila quelle in Italia, di cui circa il 15% invasive, e 12 miliardi i costi annuali dei danni solo in Europa.


Da marzo a settembre, 12 aree protette italiane organizzano i "BioBlitz", attività pratiche, di ricerca e monitoraggio sul campo, per le quali servono cittadini volontari pronti a dare la caccia gli alieni per realizzare la più vasta attività di 'citizen science' (la ricerca scientifica a cui partecipano semplici cittadini) mai realizzata in Italia. "Un esercito pacifico di cittadini, studenti, famiglie - spiega Antonio Nicoletti, responsabile Aree Protette di Legambiente - per contribuire alla raccolta dei dati e delle informazioni su un fenomeno che dobbiamo assolutamente controllare”.

I "BioBlitz", cioè le attività di informazione e sensibilizzazione nei parchi, sono previsti dal progetto europeo Life Asap dedicato alla divulgazione della tematica degli alieni e organizzati da Federparchi. Si inizia dall'Isola di Pianosa il 16 marzo, perché le isole sono importantissimi hot-spot di biodiversità ma proprio per questo sono anche ambienti molto vulnerabili.

A Pianosa si svolgeranno attività pratiche, di studio e di ricerca con le guide del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano, gli operatori di Legambiente e gli esperti dell’Istituto Pangea Onlus, braccio tecnico operativo della Federparchi per l’intera campagna. I partecipanti, divisi in squadre, andranno alla ricerca delle specie aliene che minacciano la biodiversità dell’Arcipelago. A loro disposizione AsapP, l’app gratuita per segnalare, non solo durante le attività di monitoraggio ma in qualsiasi occasione, esemplari di aliene sul territorio italiano.

Le segnalazioni, validate dagli esperti, verranno inserite in database nazionali ed internazionali che forniranno informazioni preziose agli istituti scientifici interessati. "Le specie aliene invasive costituiscono una delle principali minacce alla biodiversità – spiega Giampiero Sammuri, presidente del Parco dell’Arcipelago Toscano e di Federparchi - per poterle affrontare con efficacia occorre che vi sia il massimo di consapevolezza nell’opinione pubblica ed è questo l'obiettivo dei BioBlitz che si svolgeranno nel corso dell’anno. Un modo partecipato e divertente di avvicinarsi di persona a una tematica complessa e che aumenta anche sotto la spinta dei mutamenti climatici. Un contributo affinché gli interventi sulle specie aliene vengano compresi per la loro importanza rispetto alla salvaguardia degli habitat".

Per partecipare al bioblitz di Pianosa basta registrarsi sul sito del progetto www.lifeasap.eu e presentarsi il 16 marzo in tempo utile per l’imbarco e fare il biglietto a bordo della imbarcazione Gigierre a Piombino Marittima. La partenza è alle ore 8.30 da Piombino Marittima, alle 9.45 da Marciana Marina (Isola d’Elba) con arrivo previsto alle ore 11.00 a Pianosa. Rientro con partenza da Pianosa alle ore 17.00, arrivo a Marciana Marina ore 18.00, arrivo a Piombino ore 19.30 circa.

Per i partecipanti registrati al Bioblitz il costo del biglietto andata e ritorno sarà, per l'occasione, di 20 euro a persona da Piombino e di 10 euro a persona da Marciana Marina. Si raccomanda abbigliamento comodo e di portare i viveri necessari perché in questo periodo sull’isola non ci sono servizi di ristoro.

Dopo Pianosa sarà poi la volta di: Parco del Circeo, Mandria di Torino, Vesuvio, parchi di Roma Natura, Parco della Maremma, Aspromonte, Monte Pellegrino, Gran Paradiso e, a fine luglio, Appennino Lucano. Dopo la pausa d’agosto gli ultimi BioBlitz saranno, a settembre, nel parco dell’Alta Murgia e in quello Agricolo Sud di Milano.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.