Cerca

La prima Giornata Nazionale dell'Appennino è 'plastic free'

Centinaia di appuntamenti il 15 e il 16 giugno. Il ministro Costa: 'sogno un Paese-Parco'

APPUNTAMENTI
La prima Giornata Nazionale dell'Appennino è 'plastic free'

Musei aperti, itinerari guidati a piedi e in bicicletta, gare sportive, sagre, feste e tanti altri appuntamenti lungo tutta la dorsale organizzati da Comuni, associazioni, pro-loco grazie al contributo di migliaia di volontari. Si celebra sabato 15 e domenica 16 giugno, dalla Liguria alla Sicilia, la prima Giornata Nazionale dell'Appennino promossa dal ministero dell’Ambiente, Confcommercio Imprese per l’Italia, Vivi Appennino. E che sarà 'plastic-free'.


"Il mio sogno è un’Italia Paese Parco, dove diventi sempre più attraente per i Comuni farne parte, perché tutelare l’ambiente porta lavoro e benessere - dichiara il ministro dell'Ambiente Sergio Costa - Penso all’ecoturismo ma anche a forme di fiscalità di vantaggio che si potrebbero individuare per le aree protette. Bisogna contrastare lo spopolamento dell’Appennino valorizzando le ricchezze di questo territorio straordinario. Trovo che iniziative come questa, atte a promuovere la mobilità sostenibile mirata a valorizzare il paesaggio, le aree protette e le bellezze del nostro territorio, siano importantissime”.

Per il presidente di Confcommercio-Imprese per l'Italia, Carlo Sangalli, "è dall’incontro di conoscenze e tradizioni, proprie di questi luoghi, che si possono sviluppare economie ad alto valore aggiunto capaci di creare maggior benessere". Un appuntamento che, per Enrico Della Torre, direttore generale Vivi Appennino, "è un significativo esempio di come, facendo rete, i luoghi appenninici possano raccontare le tante eccellenze che li contraddistinguono. La grande adesione da parte dei territori dimostra la voglia di rilanciare queste aree".

La Giornata Nazionale dell'Appennino ha tra i suoi principali obiettivi anche quello di incentivare la campagna "Plastic Free" ideata dal ministero dell'Ambiente invitando organizzatori di sagre, feste ed appuntamenti a non utilizzare posate, piatti e bicchieri monouso in plastica. "Promuovere feste e iniziative plastic free nei piccoli comuni significa investire su un futuro pulito per questi territori, posizionarli all'avanguardia della storia e lavorare perché attraverso la loro rinascita il Paese intero incroci una crescita più giusta e duratura che ci permetta di vincere le sfide ambientali planetarie", commenta Stefano Ciafani, presidente Legambiente.

La Giornata Nazionale dell'Appennino è sostenuta da diverse associazioni nazionali tra cui Federazione Ciclistica Italiana, Legambiente, Alleanza Mobilità Dolce, Centro Turistico Giovanile, Unione Nazionale Pro-loco Italiane, Italia Nostra, Touring Club Italiano, La Transumanza, Federazione Italiana Ambiente Bicicletta e Associazione Italiana Cultura e Sport.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.