Cerca

Jova Beach Tour: riciclo plastica, acciaio e alluminio assicurato

Grazie alla presenza dei consorzi Corepla, Ricrea e Cial

APPUNTAMENTI
Jova Beach Tour: riciclo plastica, acciaio e alluminio assicurato

Attenzione all'ambiente e riciclo assicurato per il il Jova Beach Tour di Jovanotti che parte domani da Lignano Sabbiadoro e prevede 17 tappe in tutta Italia, fino al 31 agosto quando si chiuderà a Viareggio. Un grande evento collettivo sulle spiagge italiane che raccoglierà più di 600mila spettatori, definito dall’artista “Più di uno stadio, più di un palasport, più di un festival, molto più di un concerto. Jova Beach Party è una città temporanea, un villaggio sulla spiaggia, un nuovo format di concerto, un happening per il nuovo tempo. Jova Beach è in spiaggia. C’è il mare, la musica, la gente, la vita”.


Data la particolarità delle location scelte, 16 spiagge pubbliche e una località di montagna che in occasione dei concerti saranno affollate e allestite con un vero e proprio villaggio carovana nel quale stazioneranno numerosi partner e sponsor, l’organizzazione del tour ha coinvolto i consorzi nazionali Corepla, Ricrea e Cial per garantire l’avvio al riciclo degli imballaggi in plastica, acciaio e alluminio, distribuiti e venduti nel corso delle 17 tappe.

Con il coordinamento della Cooperiva Erica, specializzata nell’organizzazione di servizi efficienti di raccolta differenziata durante grandi eventi, verranno organizzati diversi servizi per garantire la raccolta e l’avvio a riciclo di bottigliette e altri imballaggi in plastica, lattine e bottiglie di alluminio, barattolame e chiusure in acciaio. Tutti gli imballaggi utilizzati saranno distribuiti dagli sponsor presenti, brand del food e del beverage che, da diversi anni, rivolgono ai consumatori un importante messaggio ambientale legato al fine vita del prodotto.

“Lasceremo il segno senza lasciare segni" dicono gli organizzatori: verranno così allestiti numerosi punti riciclo e organizzati gruppi di volontari che, muniti di sacchi e zaini, inviteranno gli spettatori a conferire correttamente gli imballaggi usati. Allo stesso tempo saranno organizzati, a fine concerto, servizi straordinari di pulizia della spiaggia, con mezzi e uomini che garantiranno il ripristino delle condizioni ottimali in breve tempo.

E sempre con la collaborazione dei tre consorzi, verrà mostrato cosa si ottiene dal riciclo di plastica, acciaio e alluminio. Sia grazie a una zona relax appositamente allestita con elementi di arredo riciclato, sia con una dimostrazione a fine tour che racconterà cosa si può realizzare con tutti gli imballaggi correttamente raccolti e differenziati durante i concerti.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.