Home . Sostenibilita . Best Practices . Da Benevento a Brindisi, al via la 15esima edizione di Bicistaffetta

Da Benevento a Brindisi, al via la 15esima edizione di Bicistaffetta

La pedalata è organizzata da Fiab; dal 30 agosto al 5 settembre

BEST PRACTICES
Da Benevento a Brindisi, al via la 15esima edizione di Bicistaffetta

Prende il via domenica 30 agosto da Benevento e, dopo oltre 400 km in sella alle 'due ruote' lungo l'Antica Via Romea Francigena del Sud, arriverà a Brindisi sabato 5 settembre. E' la 15esima edizione di Bicistaffetta, la manifestazione promossa ogni anno da Fiab-Federazione Italiana Amici della Bicicletta, per sostenere la realizzazione della rete nazionale ciclabile Bicitalia e il cicloturismo.


L'itinerario scelto per l'edizione 2015 di Bicistaffetta completa il lavoro di mappatura dell'Eurovelo 5 (la rete ciclabile europea con cui Bicitalia si integra): come l'antica e storica Via Appia congiungeva Benevento con Brindisi, la pedalata di quest'anno partirà dall'Arco di Traiano della città sannitica per raggiungere la colonna alta 19 metri nella città pugliese, punto dove terminava la via romana.

Sono già una cinquantina gli iscritti a Bicistaffetta 2015 (www.bicistaffetta.it) cui si aggregheranno lungo il percorso, anche per brevi tratti, tantissimi appassionati e amanti della bicicletta, seguendo l'itinerario che, dagli Appennini al mare, attraversa luoghi di arte, storia e cultura. Queste le tappe: domenica 30 agosto, Benevento - Monteleone di Puglia (65 km); lunedì 31 agosto, Monteleone di Puglia - Venosa (75 km); martedì 1 settembre, Venosa - Gravina (71 km); mercoledì 2 settembre, Gravina - Matera (35 km); giovedì 3 settembre, Matera - Taranto (80 km), venerdì 4 settembre, Taranto - Mesagne (60 km) e sabato 5 settembre, Mesagne - Brindisi (20 km).

Durante il percorso i partecipanti saranno dei veri e propri ambasciatori dello sviluppo della percorribilità cicloturistica della nostra Penisola: una serie di incontri sono già programmati, tappa dopo tappa anche nelle località di passaggio, con amministratori pubblici, istituzioni e cittadini, per un'attività di sensibilizzazione ai temi delle infrastrutture e dei servizi necessari allo sviluppo della mobilità ciclistica e del cicloturismo.

La sosta di mercoledì 2 settembre a Matera, capitale europea della cultura del 2019 (#matera2019), sarà arricchita da un convegno organizzato da Fiab presso Palazzo Lanfranchi con inizio alle 17, sul tema 'Turismo culturale e turismo lento: binomio vincente. Esperienze a confronto'.

"Siamo felici, attraverso l'edizione 2015 di Bicistaffetta, di valorizzare alcune bellissime aree del Mezzogiorno, talvolta meno organizzate dal punto di vista ciclistico rispetto ad altre regioni italiane, ma dove lo sviluppo di una mobilità sostenibile può essere un importante volano anche per l'economia locale", sottolinea Giulietta Pagliaccio, presidente nazionale Fiab.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.